VETRALLA – Brutta storia quella che si è consumata tra Vetralla e Villa San Giovanni in Tuscia, in questi giorni. Una donna aveva denunciato più volte ai militari i comportamenti persecutori e violenti del marito dopo l’avvenuta separazione tanto da ottenere l’emissione di un divieto di avvicinamento dall’Autorità Giudiziaria. Il provvedimento però non era servito a far desistere l’uomo, un 43nne con piccoli precedenti di polizia, da comportamenti persecutori e violenti nei confronti dell’ex moglie che più volte negli ultimi giorni era stata costretta anche a chiedere l’intervento dei militari dell’Arma per farlo desistere.

 

Sabato, l’Autorità Giudiziaria difronte ad una minuziosa relazione riepilogativa dei Carabinieri ed al proseguire degli atti intimidatori dell’uomo nei confronti della donna, ha emesso un’ordinanza di applicazione della misura degli arresti domiciliari.

 

I Carabinieri della Stazione di Vetralla si sono quindi recati dall’uomo e lo hanno dichiarato in stato di arresto. Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato tradotto presso la propria abitazione ove si spera possa riflettere sul suo comportamento e porre fine allo stato di agitazione e paura che ha indotto nell’ex moglie.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email