Soldi

A Blera, due pregiudicati provenienti dalla capitale, hanno tentato in due diverse occasioni, riuscendovi, prima in una rivendita alimentare e poi in una ferramenta, di fare acquisti di poco valore, ma in entrambi i casi pagando con una banconota da 100 euro per ricevere il resto in banconote valide; infatti in entrambi i casi le banconote utilizzate per gli acquisti erano false.

I commercianti una volta ricevute le banconote insospettiti che fossero false, hanno chiamato i carabinieri della stazione di Blera , che in entrambi i casi, dal ferramenta e al negozio di alimentari, hanno sequestrato le banconote ed hanno iniziato le investigazioni, che in breve tempo hanno portato ad identificare gli autori nei due pregiudicati di origini romane, i quali sono stati denunciati alla procura di Viterbo per spendita di banconote false.