Nello scorso fine settimana, i militari della Compagnia di Civita Castellana hanno effettuato alcuni servizi per il contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti. Durante l’attività, svolta anche con l’ausilio di unità cinofile di Roma, sono state controllati 19 veicoli e 35 persone e di queste una è stata tratta in arresto, una deferita in stato di libertà e cinque segnalate alla locale Prefettura.

Nello specifico, a Orte, in prossimità del casello autostradale, un 24enne residente a Magliano Sabina è stato tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente poiché, a seguito di perquisizione personale, veicolare e domiciliare, è stato trovato in possesso di gr. 100 di marijuana, oltre a 80 gr di semi di cannabis indica ed un bilancino. 

A Vignanello, per un sinistro stradale, i militari dell’Aliquota Radiomobile hanno riscontrato al conducente, un 32enne di Fabrica di Roma, un tasso alcolemico compreso tra 0,5-0,8 g/L, per cui i militari hanno proceduto alla contestazione amministrativa, al fermo del veicolo ed alla sospensione della patente. L’uomo, dunque, per poter tornare a casa ha contattato il fratello che è giunto dopo pochi minuti a bordo di altra autovettura ma anche lui in evidente stato di ebbrezza. Sottoposto alle prove con apparato etilometrico, ha evidenziato un tasso alcolemico pari a 1,12 g/L. Pertanto i militari hanno proceduto alla contestazione, questa volta penale, con conseguente ritiro della patente e deferimento alla Procura di Viterbo.   

Ad Orte e Monterosi infine, sono stati segnalati alla Prefettura di Viterbo, quali assuntori di sostanza stupefacente, quattro uomini, di età compresa tra i 20 e i 51 anni, di cui uno residente a Civita Castellana, uno a Fabrica di Roma e due a Roma; a tre di loro è stata inoltre ritirata la patente e trasmessa alla competente Prefettura. 

Articolo precedenteViterbo. In onore di Santa Rosa, la “Schiera Bianca” (VIDEO)
Articolo successivoPD Viterbo: “La Tosap va prorogata fino, almeno, a tutto il 2022”