Polizia Tarquinia

La caparbietà e la professionalità degli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di Tarquinia hanno consentito l’arresto di un rapinatore rumeno.

I fatti risalgono al 2010, quando lo straniero, insieme ad alcuni complici, fu condannato per una rapina compiuta con particolare efferatezza nei confronti di due anziani fratelli tarquiniesi che, per poco denaro, erano stati ripetutamente colpiti dagli aggressori.

Il rumeno non fu mai arrestato per trascorsa fragranza e, dopo tutti i gradi di giudizio, nel 2018, condannato ad una pena di 5 anni di reclusione, si rese irreperibile.

Gli uomini della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Tarquinia non hanno desistito, continuando a monitorare gli spostamenti della moglie del malfattore. Proprio quest’intensa attività investigativa consentiva ai poliziotti di localizzare il punto esatto dove si nascondeva il ricercato ottenendo un mandato di arresto europeo a seguito del quale lo straniero, rifugiatosi nel suo paese d’origine, veniva rintracciato, tratto in arresto dalla polizia rumena ed associato presso le carceri di quel paese per scontare la pena.