VITERBO – Gli uomini della Polizia di Stato della Sezione Polizia Stradale di Viterbo e dei Distaccamenti di Monterosi e Tarquinia rinnovano, anche per il “Ponte dell’Immacolata”, il loro quotidiano impegno effettuando una serie di controlli e verifiche mirate, attraverso un’ulteriore intensificazione dei servizi di pattugliamento e vigilanza delle principali arterie provinciali.

La SS1 “Aurelia” e la Bis, la SR3 “Flaminia”, la SR2 “Cassia”, la tratta di competenza provinciale dell’A1, dell’A12 e la SS675 “Orte- Viterbo” costituiscono le strade su cui maggiormente è rivolta l’attenzione della Polstrada, anche in ragione del sensibile incremento del traffico veicolare previsto nel prossimo fine-settimana.

Il pattugliamento della nuova tratta dell’autostrada A12, tra lo svincolo di Civitavecchia e Tarquinia, ha comportato nuovo impegno e costante attenzione da parte della Sezione Polstrada di Viterbo e del Distaccamento di Tarquinia, che sono impegnati giornalmente a garantire sicurezza e viabilità su quell’importante e strategico itinerario costiero.

L’attività della Stradale, durante il Ponte, vedrà impegnate un numero maggiore di pattuglie per garantire i servizi di specifica competenza. Questi ultimi saranno finalizzati a svolgere, come di consueto, da un lato, un’attività di prevenzione attraverso la presenza visibile e costante degli equipaggi che si occuperanno di viabilità e tutela dei viaggiatori; dall’altro, saranno effettuati controlli sulla velocità, sulle condizioni psico-fisiche dei conducenti, con l’utilizzo del precursore e dell’etilometro e sui sistemi di ritenuta come le cinture di sicurezza e i seggiolini per bambini.

A tali servizi, si aggiungeranno diversi dispositivi mirati al controllo delle merci e dei passeggeri, alla verifica su strada delle revisioni dei mezzi ”pesanti”, alla guida facendo uso di apparati cellulari, nonché ai controlli nelle aree di sosta per contrastare i fenomeni legati alla commissione di reati (truffe, furti, rapine). Anche gli automezzi adibiti al trasporto collettivo di persone (autobus) saranno sottoposti a verifiche e controlli, sia di tipo amministrativo, sia di tipo tecnico, riguardo, ad esempio, allo stato di usura degli pneumatici ed all’efficienza di tutte le parti meccaniche; rilievo verrà dato anche ai controlli dei mezzi che trasportano alimenti ed a quelli adibiti alla movimentazione di animali vivi.

Con l’occasione, il Dirigente della Sezione Polstrada di Viterbo raccomanda a tutti gli utenti della strada di prestare la massima attenzione, nel momento in cui si pongono alla guida: evitare di bere; rispettare i limiti di velocità e le distanze di sicurezza; non utilizzare il telefono cellulare; utilizzare sempre i sistemi di ritenuta di cui sono dotati i veicoli, sia per i posti anteriori che per quelli posteriori; prima di mettersi in viaggio, verificare la perfetta efficienza del mezzo e degli pneumatici invernali.

In particolare, i giorni dall’8 all’11 dicembre sono dedicati anche alle attività di prevenzione e repressione focalizzate in maniera precipua al divieto di utilizzare i cellulari, telefonini o smartphone alla guida: a tali controlli, si affiancano quelli relativi all’abuso di sostanze alcoliche o stupefacenti quando ci si pone al volante di un veicolo.

Lo scopo di questa campagna di sicurezza è quello di verificare efficacemente, su tutte le arterie di grande viabilità, il rispetto delle norme relative agli articoli 173-186-187 del Codice della Strada.

I dati statistici confermano – afferma il Dirigente Polstrada di Viterbo, Dr. Porroni – che, a fronte di continue campagne di sensibilizzazione nei confronti degli automobilisti sul pericolo estremo costituito dall’assunzione di alcol e/o droghe prima di porsi alla guida, di contro persiste ancora una certa riluttanza a seguire tali indicazioni. Molte persone ritengono, sbagliandosi, che un “goccetto” di vino o altro alcolico non abbia influenze negative sull’attenzione alla guida: niente di più falso! Si ha una riduzione del campo visivo, un calo sensibile della concentrazione ed un pericoloso senso di euforia… –

La Polizia Stradale si prefigge l’obiettivo di ottenere sia una costante riduzione degli eventi infortunistici su strada, sia un decremento delle conseguenze che scaturiscono da tale fenomeno, in ordine al numero di persone decedute, ferite ed ai conseguenti “danni sociali” da esso derivanti.

Il monitoraggio del fenomeno avverrà su tutte le arterie principali della provincia, ove verranno approntati dei posti di controllo o attuate delle verifiche a campione sugli automobilisti e motociclisti in transito.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email