MONTEFIASCONE – “In relazione a quanto pubblicato su un quotidiano locale il giorno tre novembre venerdì sulle mie dimissioni da Presidente del “Corpo Bandistico Città di Montefiascone”, dal sindaco Massimo Paolini, ci sono delle precisazioni che è giusto fare.

Forse per una interpretazione errata da parte della giornalista a cui avevo chiesto di pubblicare quell’articolo del 24/1O/2O17 si è venuto a creare un certo scompiglio su come sono effettivamente andate le cose.

1) Io sig. Sindaco non ho mai attribuito a Lei o alla sua Amministrazione la diminuzione del contributo annuale

2) Nessuno, io compreso, ha mai detto che quest’Amministrazione non ha messo in pagamento i servizi svolti al di fuori del contributo (uno soltanto, Festa degli Anziani)

3) Mi sembra scortese ricordare, per quanto mi riguarda l’inaugurazione della fiera del vino: pure l’anno scorso non siamo stati chiamati a partecipare, benché questo servizio non avrebbe portato nessun danno alle casse comunali oppure della Pro Loco in quanto rientra nei quattro servizi compresi nel contributo.

In quanto al contributo non accreditato ed i servizi senza compenso non riguardano la sua Amministrazione, ma bensì l’Amministrazione poi commissariata.

Ecco da quel momento, sette anni fa sono subentrate gli sponsor per evitare il tracollo. In quel periodo Lei c’era ma non era sindaco neppure assessore alla cultura come vede signor sindaco io non imputo a Lei ed alla sua Amministrazione un bel nulla se non la presenza anche per conoscenza dell’attuale assessore alla cultura.

La ringrazio per la stima nei miei confronti ampliamente ricambiata da me e da tutti i componenti l’Associazione. Mi dispiace portarla a conoscenza delle dimissioni dell’intero consiglio direttivo. Perciò ora a Montefiascone non esiste più “la Banda Musicale” dopo i 167 anni, anche se con qualche pausa. La saluto augurandole un buon lavoro”.

Sig. Gilberto Silvestri

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email