Fausto Sensi: “A rischio 50 posti di lavoro”
Lunedì incontro tra Michelini, Governatori e Sensi

 

Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – Scontro aperto tra Comune di Viterbo e Terme dei Papi. Oltre cinquanta dipendenti della struttura termale viterbese, guidati da Fausto e Massimiliano Sensi, si sono infatti riversati giovedì pomeriggio a Palazzo dei Priori, in concomitanza del Consiglio comunale.

 

Oggetto del contendere i disagi provocati dai lavori al pozzo minerario San Valentino che, di fatto, stanno ritardando l’avvio della stagione termale, con conseguenti risvolti a livello economico e occupazionale.

 

Andato in fumo il primo appello, la maggioranza ha confermato le proprie numerose assenze anche nel secondo. Fortunatamente per i lavoratori giunti in Comune, l’opposizione era però presente in aula, consentendo così di dare il via a una seduta che, ovviamente, ha preso il via con la discussione sul futuro dei lavoratori delle Terme.

 

I banchi della maggioranza desolatamente semi vuoti
I banchi della maggioranza desolatamente semivuoti

 

“Ritengo sia opportuno – esordisce il consigliere di Forza Italia, Giulio Marini, rivolgendosi al sindaco – calendarizzare un incontro affinché si possa dare una risposta ai lavoratori oggi presenti”.

 

“Occorre comprendere – aggiunge il consigliere di FondAzione, Giovanni Maria Santucci – se il Comune sappia rispondere alle sollecitazioni provenienti dall’azienda in questione. Oggi, come tutti possono vedere, la maggioranza non ha i numeri; sarebbe dunque il caso di sospendere i lavori e comprendere come l’amministrazione comunale possa venire incontro alle Terme. Se, come sembra, questa azienda non è ad oggi in grado di fornire prestazioni e se, conseguentemente, la stessa continua a subire ingenti perdite a livello di profitti (si parla di oltre 400 prenotazioni rigettate, ndr), credo che l’amministrazione sia chiamata a dare una risposta chiara in merito al problema”.

 

IMG_4237

 

“Sono favorevole a un incontro – specifica il sindaco Michelini – ma bisogna trovare un accordo condiviso, senza alibi strani”.

 

Detto fatto. La delegazione del consiglio comunale viene nominata seduta stante. Al termine dell’incontro, durato circa un’ora e mezza, Fausto Sensi mostra un cauto ottimismo. “Lunedì 27 – afferma – ci sarà un incontro a tre che vedrà coinvolti, oltre alle Terme dei Papi, il sindaco Michelini e Franco Governatori. Scopo dell’incontro è quello di allestire un piano d’azione che sia inizialmente in grado, quantomeno, di tappare le falle attualmente apertesi nel sistema di conduzione, a seguito delle quali un’enorme quantità di acqua continua a perdersi nei campi. L’auspicio è che tutto si possa risolvere in breve tempo. Questa situazione ci sta danneggiando enormemente a livello economico. Se non si porrà un freno circa 50 dipendenti potrebbero vedere a rischio il proprio posto di lavoro”.

 

Fausto Sensi
Fausto Sensi
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email