VITERBO – I ladri questa volta hanno dovuto abbandonare sia la refurtiva che l’auto che avevano rubato qualche mese fa (e tenuta nascosta e utilizzata per i radi ladreschi) perchè braccati da militari dell’arma del Radiomobile della Compagnia di Viterbo e dai cittadini che si sono organizzati in ronde per contrastare il fenomeno dei furti in abitazioni.

 

Un paio di vetture sospette sono state infatti notate nella serata tra venerdì e sabato ed è subito scattato l’allarme. Sono stati informati i carabinieri e la sala operativa di Via de Lellis ha inviato sul posto alcune pattuglie; già i residenti locali, però, tramite telefonino si erano organizzati battendo la zona. Ad un certo punto è stata notata una macchina dalla quale due individui si sono allontanati di corsa per salire su un’altra autovettura che li attendeva a poca distanza.

 

L’auto lasciata è risultata rubata qualche mese fa; sono stati inoltre trovati arnesi da scasso e refurtiva. La macchina è stata sequestrata e messa a disposizione degli specialisti del settore scientifco del comando provinciale per gli accertamenti di rito, mentre la refurtiva è stata catalogata; si stanno inoltre cercando i legittimi proprietari. Non si abbassa quindi l’attenzione sulla zona che ultimamente è stata bersaglio dei soliti ignoti.

Commenta con il tuo account Facebook