MONTEFIASCONE – In questi giorni, la società Talete, su incalzante mandato dell’assessorato ai lavori pubblici del comune, ha parzialmente chiuso l’accesso alla chiesa di S. Maria delle Grazie.

Interruzione necessaria per l’esecuzione dei lavori di ammodernamento e sistemazione del tratto di rete fognante che passa per l’unica via che porta alla chiesa.

Lavori necessari più che utili, già annunciati dallo stesso assessore ai lavori pubblici Massimo Ceccarelli nella sua conferenza stampa di fine anno. Lavori non più procrastinabili, al fine di far si che la rete fognante non vada più fuori servizio con qualche tracimazione delle acque com’è accaduto, fino ad ora, ogni volta che piogge abbondanti sono cadute e cadono sulla città. Ora si sta realizzando il tratto centrale poi, in un secondo momento, verranno realizzati, a pieno carico economico dell’Amministrazione i due pezzetti mancanti; vale a dire: il tratto iniziale con il raccordo al punto finale di Via del Fosso ed il tratto finale di tutta la fognatura.

Un intervento oculato, da apprezzare, anche se, ora, porta qualche disguido all’accesso alla chiesa e nei prossimi giorni anche nella zona dell’incrocio tra Umbrocasentinese e Via Bastiglia; il pazientare di questo periodo di lavori, sarà ben ripagato nel tempo futuro con il miglior funzionamento dell’infrastruttura. Gli attuali allagamenti saranno un lontano ricordo.
Ad onor del vero, questo tipo di lavori dovevano essere eseguiti da diverso tempo e da diversi anni allorché si realizzarono, più o meno per gli stessi motivi, lungo tutta Via del Fosso. Va riconosciuto, comunque, che si sta facendo un buon lavoro, del quale, sicuramente, già, alle prossime piogge, se ne potranno vedere i benefici risultati.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook