A Orte, il personale della locale Stazione Carabinieri ha tratto in arresto in flagranza di reato due uomini, entrambi di Roma e rispettivamente di 42 e 43 anni, per furto aggravato. L’attività è scaturita a seguito della segnalazione telefonica giunta al comando, circa la presenza di persone sospette in Orte Scalo tra le auto in sosta.

Il tempestivo intervento effettuato dai militari ha consentito di individuare la presenza dei due malviventi, immediatamente fermati, controllati e sottoposti a perquisizione personale. Dall’attività di ricerca condotta sommariamente sul posto sono emersi fin da subito riscontri investigativi positivi, in quanto sono stati rinvenuti indosso ai soggetti due martelli. Inoltre, uno dei due malfattori nascondeva, all’interno di uno zaino rosa, un paio di forbici, e dai riscontri successivi si è potuto accertare che sia lo zaino che le forbici erano stati trafugati dall’interno di un’autovettura, di cui erano stati danneggiati il vetro e la portiera.

L’ulteriore sopralluogo effettuato dai militari nelle vicinanze, ha portato al rinvenimento, all’interno di un vaso posto lungo la strada, oltre che la documentazione rubata dalla stessa autovettura, intestata al legittimo proprietario e vittima del furto, ad una divisa da infermiera, un paio di ciabatte. il tesserino professionale dell’ordine degli infermieri di Roma e il libretto universitario. Tutta la documentazione rinvenuta è stata successivamente riconsegnata all’avente diritto, che ha formalizzato querela contro i due soggetti. Mentre le attività di polizia giudiziaria erano ancora in corso, è pervenuta al Comando una seconda segnalazione da parte di un’altra donna che aveva subito anche lei un furto all’interno della propria auto, con la rottura del vetro della portiera ed il furto dello stereo. I due sono stati tratti in arresto in flagranza di reato per furto aggravato, e al termine delle formalità di rito gli arrestati sono stati posti a disposizione dell’A.G.