2 arrestati, 10 indagati e 8.312 persone controllate. 468 pattuglie impegnate in stazione e 70 a bordo di 164 treni, 34 sanzioni amministrative elevate. Questo è il bilancio dei controlli effettuati dal Compartimento polizia ferroviaria per il Lazio nell’ultima settimana.

Nella serata del 22 novembre personale del Posto di Polizia ferroviaria di Formia ha proceduto all’arresto di un cittadino italiano in esecuzione di un ordine di carcerazione del 2019 emesso dal Tribunale Ordinario di Napoli Nord, per scontare una pena residua di due mesi di reclusione. L’arrestato, al termine degli adempimenti di rito, è stato condotto presso la casa circondariale di Isernia.

Nella serata del 28 novembre gli agenti del Reparto operativo Roma Termini hanno tratto in arresto un cittadino straniero per il reato di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. Gli agenti, intervenuti su richiesta del personale ferroviario di un treno Alta Velocità per la presenza di un viaggiatore straniero che non forniva il titolo di viaggio, documenti di identificazione e la certificazione Green Pass, dopo aver invitato la persona a scendere dal convoglio, sono stati aggrediti all’uomo con calci e sputi. Lo straniero, senza fissa dimora e con diversi precedenti di polizia, è stato arrestato.

 

Articolo precedenteBattistoni: “Settore avicolo della Tuscia importante, biologico il fiore all’occhiello”
Articolo successivoCotral, venerdì sciopero doi 4 ore