VIGNANELLO – I Carabinieri della Stazione di Vignanello hanno denunciato a piede libero un uomo 54nne per furto aggravato.

 

Le indagini erano partite a seguito della denuncia di furto presentata dal responsabile del monastero di San Lorenzo Martire sito in quel Comune a seguito dell’asportazione di alcuni oggetti sacri. I Carabinieri hanno iniziato una frenetica attività con accertamenti ed escussione di persone informate sui fatti oltre che a visionare i filmati delle telecamere presenti nelle vicinanze del luogo del furto.

 

Ieri i militari hanno chiuso il cerchio intorno al presunto ladro ed hanno effettuato una perquisizione allo stesso. Presso un garage di cui aveva disponibilità è stata rinvenuta la refurtiva costituita da un crocifisso in legno e da un quadro con immagini sacre. L’uomo alla luce di ciò è stato deferito all’Autorità Giudiziaria competente mentre la refurtiva, sottoposta a sequestro, è stata affidata in custodia giudiziale al convento in attesa di poterle far riprendere il proprio posto.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email