“Una tragedia sfiorata quella avvenuta ieri mattina a Vetralla, quando un cinghiale ha attaccato senza motivo un uomo che si stava dirigendo presso il proprio oliveto in campagna.
Ogni settimana ci arrivano segnalazioni di fatti di cronaca legati agli animali selvatici. Il problema – come ha ricordato bene Coldiretti – è diventato serio, ma la sensazione è finché non ci scappa il morto riteniamo questo un tema di minore importanza. E ieri nella nostra Provincia c’è mancato veramente poco perché all’agricoltore il cinghiale ha quasi staccato una gamba.
I nostri agricoltori iniziano ad aver paura a portare i propri figli nelle proprie aziende. Sta filtrando tra gli addetti ai lavori del settore un sentimento di paura che però rimane assolutamente inascoltato. C’è un’assenza ingiustificata da parte dello Stato per risolvere questa crisi; prima parlavamo di danni alle colture poi siamo passati a quelli alle automobili, ma ora stiamo parlando di danni alle persone.
È ora di sbrigarsi, il Governo deve prendere in mano la questione e smetterla di fare finta di niente, che tutto vada bene, che questo non sia un problema. Il problema c’è ed è grave”.
Così in una nota il senatore Francesco Battistoni.