PROVINCIA – Al via la “Speed Marathon”, l’iniziativa europea di sensibilizzazione contro l’eccesso di velocità cui ha aderito la Polizia Stradale Italiana, promossa dal network europeo di Polizia TISPOL. Giovedì 16 aprile sarà una giornata di controlli a tappeto che vedrà impegnate le pattuglie della Polizia Stradale su tutte le strade e autostrade del Paese.

 

L’obiettivo della maratona contro gli eccessi di velocità è quello di incrementare i livelli di sicurezza sulle strade e ridurre il numero di vittime da incidente stradale.

 

Nel 2014 le vittime di incidenti stradali sono state quasi 25.700 nella U.E. (26.020 nel 2013), con una riduzione tra il 2010 ed il 2014 del 18% variazione analoga a quella registrata in Italia nello stesso periodo. Si tratta di oltre 51 persone decedute in incidente stradale ogni milione di abitanti. L’Italia ha registrato un valore pari a 52 persone per ogni milione di abitanti, collocandosi al 14° posto nella graduatoria europea, dietro Regno Unito, Spagna, Germania e Francia (Fonte: Rapporto Aci-Istat).

 

In Italia, come nel resto d’Europa, la velocità è una delle principali cause di incidente stradale, insieme al mancato rispetto delle regole di precedenza e alla guida distratta. Nel corso del 2014, in Italia sono state rilevate 837.505 infrazioni per eccesso di velocità (dato rilevato dalla Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri). Sul sito www.poliziadistato.it è pubblicata la lista delle tratte ove sono attivi i servizi di controllo della velocità tramite misuratori elettronici. L’iniziativa si colloca nell’ambito delle azioni di sensibilizzazione promosse dall’Unione Europea per la decade 2011-2020, con l’obiettivo di dimezzare il numero di decessi da incidenti stradali e diminuire il numero dei feriti gravi in Europa e nel mondo.

 

Nella nostra provincia, le pattuglie della Sezione Polizia Stradale di Viterbo e quelle dei Distaccamenti di Monterosi e Tarquinia saranno impegnate sulle principali arterie in servizi mirati di controllo dei limiti di velocità. L’attività si concentrerà soprattutto sulla SS675, la SR2 “Cassia” e la SS1 “Aurelia”, e verrà effettuata tramite l’utilizzo dell’apparecchiatura “telelaser”, la quale consente di verificare a distanza ed in tempo reale la velocità del veicolo.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email