VITORCHIANO – A Vitorchiano verranno presto installate nuove telecamere contro i conferimenti ‘abusivi’ dei rifiuti domestici, con l’obiettivo di disincentivare sempre più una pratica illegale, scorretta e dannosa per l’ambiente. Il ritiro dei rifiuti domestici sul territorio avviene ogni giorno con il sistema del porta a porta, un servizio molto capillare che ha un costo proporzionale sostenuto da ogni cittadino con la Tari.

Per il conferimento dei rifiuti ingombranti, inoltre, il Comune organizza periodicamente giornate di raccolta gratuita sul territorio (anche a domicilio su appuntamento) e comunque è attiva un’isola ecologica in località Molinella, a Soriano nel Cimino (in attesa della prossima realizzazione di un’isola sul territorio di Vitorchiano) per il conferimento, sempre gratuito, degli stessi.

Il Comune ha anche già attivi sul suo territorio altro servizi quali il ritiro e conferimento degli sfalci d’erba, delle ramaglie, dell’olio esausto, delle pile esauste, dei medicinali scaduti, degli abiti usati.

“E’ quindi inaccettabile – dicono dall’Amministrazione – che alcuni cittadini, per fortuna pochi, scarichino la loro pigrizia civica e civile e, in barba alle regole, invece di lasciare la busta dei rifiuti semplicemente fuori casa (contenente la frazione differenziata del giorno: umido, carta, plastica, vetro o indifferenziato) pensino di essere più furbi degli altri lasciando la loro immondizia indifferenziata tra i cassoni dell’isola di prossimità ad uso esclusivo delle attività commerciali del centro storico.

Questo atteggiamento crea squilibri nel ritiro complessivo e soprattutto danni economici che ricadono sulle spalle di tutti gli altri onesti cittadini.

Ognuno deve fare la sua parte e non approfittarsi degli altri; per questo, oltre alle telecamere che saranno presto installate, sono stati e saranno eseguiti controlli nel contenuto delle buste per risalire ai titolare delle stesse”.

Le pene previste per chi abbandona rifiuti sono state peraltro aggiornate dal regolamento approvato durante il consiglio comunale del 28 ottobre 2017.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email