Acqua

Con otto voti favorevoli e l’astensione dei Consiglieri di minoranza Fabrizio Camilli, Francesco Luzzi, Solange Manfedi, il Consiglio Comunale di Acquapendente approva il Recepimento Decreto Giunta Regionale Lazio N° 2515 del 12/12/2000 avente come oggetto “Concessione mineraria di acqua minerale denominata “Tesoro” alla Società Acquaviva SRL con sede nel territorio altoviterbese in Località Campomorino.

”Ritengo opportuno”, sottolinea il Sindaco Angelo Ghinassi, “ricordare l’iter della problematica geotermia che interessa aree limitrofe e fa presente che da ricerche non risulta che l’Ente abbia mai recepito il provvedimento regionale e che è opportuno valorizzare l’area e tutelare la stessa, tenuto conto della qualità delle acque minerali, tenuto conto della istanza anche da parte del nuovo proprietario dell’area interessata”., il consigliere Francesco Luzzi invita “a valutare se la concessione sia ancora valida tenuto conto dei termini di decadenza della stessa e se un intervento dell’Ente potrebbe sanare una attività mai avviata”. La consigliera Solange Manfredi “di valutare una eventuale decadenza ed un interesse dell’Ente a valorizzare e rendere pubblica la concessione di acqua molto pregiata”, mentre il Consigliere Fabrizio Camilli chiede “di valutare aspetti risarcitori sul mancato adeguamento e sulla decadenza della stessa”. Ascoltati gli interventi il Sindaco chiosa che “è necessario salvaguardare l’area per le acque pregiate, tenuto conto che ci sono solo 4 concessioni di questo tipo nel territorio provinciale e che affronterà la questione scadenza concessione con i funzionari regionali”.