VITERBO – Ha suscitato attenzione, nella Tuscia, il bando della Regione Lazio a sostegno dei processi di internazionalizzazione.

La CNA di Viterbo e Civitavecchia aveva attivato, il mese scorso, uno sportello informativo sulle agevolazioni previste. E questa mattina ha tenuto, presso la propria sede di Viterbo, un seminario, nel corso del quale un pool di esperti ha illustrato l’avviso pubblico nei dettagli e ha poi fornito consulenza mirata alle imprese presenti.

Si è trattato di una iniziativa sicuramente utile per gli operatori economici, perché ha fatto chiarezza sugli interventi che possono beneficiare dei contributi (a fondo perduto, pari al 40 per cento del totale delle spese ammissibili per progetti presentati in forma singola e al 50 per cento nel caso delle aggregazioni temporanee), sulle modalità di presentazione delle domande e sui tempi di attuazione dei progetti.

“Il dato positivo è che i partecipanti sono arrivati con idee precise sui mercati esteri prioritari e sulle attività da realizzare ai fini dell’export. Abbiamo programmato ulteriori incontri di approfondimento per sviluppare alcuni progetti e far sì che il sistema produttivo della Tuscia riesca a cogliere l’opportunità del bando, che, lo ricordiamo, ha una dotazione complessiva di 5 milioni di euro”, affermano gli esperti della CNA.

L’associazione mette dunque a disposizione delle imprese e dei liberi professionisti (soggetti, anche questi, destinatari dell’avviso) tutti gli strumenti necessari, dalle informazioni all’assistenza nella predisposizione dei progetti fino all’inoltro delle domande.

Le richieste possono essere presentate a partire delle ore 12 di martedì prossimo, 14 febbraio.

Contatti: CNA, allo 0761.229220. E-mail: a.mangeri@cnaupav.it. Sito: www.cnaviterbocivitavecchia.it.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email