Il riutilizzo dei pallet in legno è ormai una consuetudine molto diffusa, soprattutto in ragione della crescente popolarità del fai-da-te e del bricolage, attività in cui queste pedane rappresentano un’utile materia prima.
I mercatini dedicati al riuso e all’artigianato si moltiplicano: lo scorso 11 marzo ad Orvieto Scalo è stato inaugurato RiusArte, solo la più recente tra le numerose iniziative che si tengono tra i comuni della Tuscia e quelli delle aree limitrofe, aperti a tutti gli appassionati del riciclo creativo.

I pallet in legno, o più semplicemente i bancali in legno, sono una fonte davvero a buon mercato di questo prezioso materiale e, per di più, reperirle è molto facile. Come sanno bene tutti gli amanti del riciclo creativo, mercati ortofrutticoli, depositi di supermarket e aree industriali di qualunque tipologia ospitano capannoni dove spesso si accumulano quintali di queste pedane, magari anche solo leggermente danneggiate, ma comunque non più utilizzabili per il trasporto o lo stoccaggio di merci e prodotti.

Pallet in legno e riciclo creativo

I pallet in legno, nella loro infinita semplicità, sono oggetti diffusissimi in tutto il mondo.
Inizialmente, furono utilizzati dall’esercito americano durante le operazioni sul suolo europeo, negli anni della guerra. Solo successivamente venne intuito che i bancali potevano essere impiegati anche per scopi civili: questi rialzi costituiti da un insieme di assi di legno permettono di sollevare dal suolo merci e materie prime, proteggendole dall’umidità, e ne facilitano lo spostamento mediante transpallet e carrelli elevatori.

Molte delle aziende che si occupano della produzione di bancali in legno hanno compreso l’importanza della riduzione dell’impatto ecologico della loro attività, scegliendo di utilizzare legno di recupero o riciclato per la costruzione dei pallet.

I bancali in legno si prestano perfettamente al riutilizzo: basta una veloce ricerca per scoprire che il web pullula di idee per riciclare vecchi pallet e sfruttarli per costruire oggetti per l’arredo del giardino, come fioriere o staccionate, o mobili per una casa dallo stile rustico, da un tavolino per il salotto fino alla spalliera del letto.

Quando riutilizzare i pallet può essere pericoloso

Se la crescente popolarità dell’arte del riciclo rappresenta sicuramente una buona notizia, va detto che non sempre il recupero di vecchi pallet si rivela una scelta sicura per la salute.
Riutilizzare i pallet in legno può dunque essere pericoloso? Cerchiamo di capire come scegliere i materiali da riciclare e a cosa fare attenzione durante le nostre attività di bricolage.

Accertarsi delle origini dei bancali

I pallet possono essere riutilizzati senza mettere inutilmente a repentaglio la propria salute solo quando si è certi della loro provenienza e dell’uso che ne è stato fatto.
Il legno è un materiale estremamente poroso, che tende ad assorbire i liquidi con i quali viene a contatto, incluse colle, solventi e vernici potenzialmente tossiche, e a rappresentare il substrato perfetto per la proliferazione di microrganismi e parassiti.

Se sulle assi di legno del bancale sono presenti macchie sospette o di origine incerta, è preferibile scartare quel materiale.
In generale, si consiglia di riutilizzare solo i pallet che provengono da depositi di materiale cartaceo oppure utilizzati per lo stoccaggio di tessuti o articoli di abbigliamento.

Verificare il trattamento di fumigazione

Fino a non molto tempo fa, i bancali in legno venivano sottoposti ad un trattamento di fumigazione con sostanze antiparassitarie e antifungine, come il bromuro di metile. Oggi, in Italia l’uso di questo fumigante, molto dannoso sia per la salute umana che per quella dell’ambiente, è vietato, tuttavia, in molti paesi il ricorso a questo prodotto è ancora consentito.

Fortunatamente, per individuare i bancali trattati con il bromuro di metile basta esaminare i vari lati della piattaforma, alla ricerca della sigla “MB”. Viceversa, la sigla “HR” indica che il legno utilizzato per la costruzione del pallet è stato sottoposto ad un trattamento più naturale, basato sull’esposizione a temperature molto elevate.

Indipendentemente dal tipo di trattamento di fumigazione subito, il legno dei bancali non dovrebbe mai essere utilizzato per il camino di casa: il pericolo che la combustione sprigioni nell’aria sostanze tossiche, infatti, rimane sempre elevato.

Pulire i pallet in legno

Prima di riutilizzare un pallet in legno, è fondamentale pulirlo e disinfettarlo in modo scrupoloso.
I bancali tendono ad accumulare polvere e sporcizia e, nel caso di quelli utilizzati per lo stoccaggio di materie alimentari, la contaminazione da parte di batteri spesso è inevitabile.
In effetti, sotto il profilo dell’igiene i vecchi bancali in legno lasciano spesso a desiderare. Proprio per questa ragione molte imprese specializzate oggi preferiscono produrre pallet in materie plastiche che assicurano una maggiore resistenza, versatilità e semplicità di pulizia.

Leggendo le schede tecniche di questo portale che si occupa della vendita di pallet in plastica, si evince che alcuni di questi modelli di bancali vengono realizzati in polipropilene rigenerato, un materiale igienico che offre un’ottima resistenza alle intemperie, non ha bisogno di trattamenti di fumigazione o di manutenzione e che, per di più, viene recuperato da scarti industriali o dal riciclo post-consumo.

Per la pulizia di una bancale in legno, è consigliabile procedere con un primo lavaggio l’acqua di un tubo da giardino, per eliminare polvere e residui grossolani. Quindi, può essere utile una detersione più approfondita, aiutandosi con una spugnetta leggermente abrasiva e con un prodotto detergente poco aggressivo.

Altri pericoli

Le assi che compongono i bancali in legno sono tenute insieme da chiodi di grandi dimensioni. Occorre fare molta attenzione quando si maneggiano questi materiali e, soprattutto, evitare di spezzare le assi camminandoci o, peggio, saltandoci sopra.

Il materiale ligneo utilizzato per la produzione dei pallet si scheggia molto facilmente. Durante il lavoro con questi materiali, quindi, è importante proteggere sempre le mani con dei guanti da lavoro o da bricolage e, possibilmente, anche gli occhi, con le apposite mascherine protettive.

Conclusioni

Gli spunti creativi per il riuso dei bancali in legno non mancano certo: basta visitare il portale Etsy.com, la nota community internazionale di artigiani, per trovare centinaia di idee per mobili da giardino e accessori per la casa.

I pallet in legno possono essere tranquillamente riciclati per piccoli lavori fai-da-te, ma occorre avere l’accortezza di evitare quei materiali che potrebbero essere stati contaminati da sostanze pericolose per la salute e pulire sempre con cura i bancali recuperati prima di mettersi all’opera.
Con un investimento minimo e un po’ di creatività, si possono realizzare oggetti di arredo di tendenza rispettando l’ambiente e contribuendo ad un riuso intelligente delle materie prime.

Commenta con il tuo account Facebook