VITERBO – Tutto pronto per la cerimonia di premiazione di Orii del Lazio, il concorso regionale per i migliori oli extravergine di oliva giunto alla 22a edizione in programma sabato 14 marzo, dalle ore 10,30, nella suggestiva cornice del Tempio di Adriano a Roma.

 

Ben 58 sono le aziende laziali partecipanti, così ripartite a livello provinciale: 18 per Latina; 15 per Viterbo, 10 per Frosinone, 10 per Rieti e 5 per Roma. Il concorso è organizzato da Unioncamere Lazio, in collaborazione con le Camere di Commercio associate, e si propone di valorizzare i migliori oli extravergine di oliva provenienti da zone con riconoscimento, nazionale e/o comunitario, a denominazione d’origine (DOP e IGP) o dai diversi ambiti del territorio laziale per favorirne la conoscenza e rafforzarne la presenza nei mercati esteri, scegliendo ed indicando gli oli di qualità che possano al tempo stesso conseguire l’apprezzamento dei consumatori; di stimolare olivicoltori e frantoiani al miglioramento della qualità del prodotto ed alla sua diversificazione; di contribuire alla valorizzazione e diffusione a livello regionale dei tecnici ed esperti assaggiatori in sintonia con la normativa italiana e comunitaria; di valorizzare le imprese con una storia produttiva di assoluto successo sancita dal percorso svolto nell’ambito del concorso regionale e nazionale.

 

Per la Tuscia partecipano, grazie al supporto della Camera di Commercio di Viterbo: Cooperativa Olivicola di Canino, Frantoio Archibusacci dal 1888 (Canino), Oleificio 3 C (Vignanello), Frantoio Archibusacci F. & C. (Canino), Laura De Parri (Canino),Oleificio Mosse (Montefiascone), Frantoio Gentili (Farnese), Colli Etruschi (Blera), Sergio Delle Monache (Vetralla), Gioacchini Antonio (Grotte di Castro), Frantoio Tuscus (Vetralla),Frantoio Cigo (Montefiascone), La RiservaBio (Tuscania), Bertarello (Vetralla), Belcapo Leonardo (Castiglione in Teverina).

 

Il concorso regionale individuerà, inoltre, i partecipanti alla selezione nazionale “Ercole Olivario Premium List 2015”. È questa la novità principale per questa edizione, caratterizzata dalla presenza di varie condizioni di eccezionalità. Infatti, per il 2015 il regolamento nazionale ha previsto una selezione di aziende basata sugli ultimi 10 anni di attività del concorso stesso, con lo scopo di individuare una Premium List che premi la storia delle aziende anche in vista di una valorizzazione degli oli extravergini di oliva italiani nell’ambito di Expo 2015.

Commenta con il tuo account Facebook