«La linea intransigente del Governo sul green pass, nell’ambito delle grandi proteste nazionali che oggi hanno preso il via, e la narrazione a orologeria sul rischio fascismo che, guarda caso, porterà a manifestare il giorno prima del voto amministrativo, appaiono funzionali a distrarre gli italiani dalla realtà che li attende. Dietro l’angolo, infatti, c’è l’aumento scellerato delle materie prime che farà lievitare i prezzi al consumo, oltre a quelli delle bollette. Sta arrivando una bastonata mai vista nella storia di questo Paese. Saranno colpite le famiglie e le piccole imprese, che finora hanno trainato la nazione. Altro che economia in ripresa».

Lo ha dichiarato Paolo Bianchini, presidente dell’associazione di categoria MIO ItaliaMovimento Imprese Ospitalità.