Da domani 6 agosto saranno necessari green pass (valido 9 mesi con la prima dose e 6 mesi con la guarigione dal Covid) o l’effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo (con validità 48 ore) per poter accedere alle seguenti attività:

 

– servizi per la ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per consumo al tavolo al chiuso;
– spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive;
– musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre;
– piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso;
– sagre e fiere, convegni e congressi;
– centri termali, parchi tematici e di divertimento;
– centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione;
– attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;
– concorsi pubblici.

 

Titolari o gestori devono verificare che l’accesso avvenga nel rispetto delle prescrizioni, le sanzioni vanno da 400 a mille euro sia per l’esercente che per l’utente. E se la violazione viene ripetuta tre volte in tre giorni diversi, l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni.

 

GREEN PASS, arriva l’app per i controlli: ecco come funziona