Primo premio all’Italian Cheese Awards 2018 per il formaggio dell’azienda agricola Monte Jugo. I complimenti del presidente della Camera di Commercio di Viterbo Domenico Merlani.

L’azienda agricola Monte Jugo di Viterbo, diretta da Ferdinando Ciambella, si è aggiudicata per il secondo anno consecutivo con il “Caprino Nobile” il primo premio dell’Italian Cheese Awards 2018, nella categoria “Formaggio fresco”.

La premiazione si è svolta sabato 13 ottobre presso il Centro congressi di FICO Eataly World a Bologna, alla presenza di Alberto Marcomini e Luca Olivan, Guru del Gusto, e di Oscar Farinetti fondatore e patron di Eataly.

Il Caprino Nobile dell’azienda Monte Jugo è un formaggio semistagionato a pasta molle, lavorato esclusivamente con il latte di capra prodotto dall’allevamento aziendale, trasformato a crudo in 18 tipologie di formaggi e latticini. Dopo una maturazione di 40 giorni è pronto per essere consumato.

“Siamo molto contenti – dichiara Domenico Merlani, presidente della Camera di Commercio Viterbo – che un’azienda della Tuscia, l’unica di tutto il Lazio, sia salita anche quest’anno sul gradino più alto di questo prestigioso premio nazionale consolidandosi al primo posto accanto ai migliori formaggi d’Italia. Un risultato frutto della passione, della competenza e della dedizione che Ferdinando Ciambella e la sua famiglia infondono ogni giorno nella conduzione della loro azienda agricola. Un premio, quindi, a un modello produttivo e a un territorio che potremmo definire ‘a Marchio Tuscia Viterbese’, capace di distinguersi per la sua qualità nella tipicità”.

L’Italian Cheese Awards 2018, organizzato da “Guru del gusto” e giunto alla quarta edizione, ha visto sfilare sul palco le 31 eccellenze finaliste della produzione casearia tricolore realizzate con latte 100% italiano, tra cui una qualificata Commissione di esperti ha decretato i “best cheese” di 10 specifiche categorie e attribuito 6 premi speciali, assegnando le Statuette in ottone evocative di un umanoide con braccia alzate a sostenere una forma di formaggio:

CATEGORIA FRESCHISSIMO Annutolo La Tenuta Bianca (Campania)

CATEGORIA FRESCO Caprino Nobile Az. Agr. Monte Jugo (Lazio)

CATEGORIA PASTA MOLLE Arunda Englhorn (Alto Adige)

CATEGORIA PASTA FILATA Burrata Artigiana (Puglia)

CATEGORIA PASTA FILATA STAGIONATA Caciocavallo Silano piccante Posticchia Sabelli (Basilicata)

CATEGORIA SEMISTAGIONATO Antani De Magi (Toscana)

CATEGORIA STAGIONATO Castelmagno DOP La Meiro (Piemonte)

CATEGORIA STAGIONATO OLTRE 24 MESI Parmigiano Reggiano 36 mesi Gennari (Emilia Romagna)

CATEGORIA AROMATIZZATO Capra ubriaco al Traminer Latteria Perenzin (Veneto)

CATEGORIA ERBORINATO Gorgonzola DOP Dolce Luigi Guffanti 1876 (Piemonte)

Premi Speciali assegnati dalla Redazione di Guru del Gusto

Premio al miglior derivato del latte Ricotta di latte vaccino – Az. Agr. Sante Rugo

Premio “Donne del latte” Ida Barbero – Titolare gastronomia Barbero a Torino TO

Premio al miglior formaggio di montagna Toma Bettelmatt stagionato da Luigi Guffanti 1876

Premio alla carriera Antonio Madaio – Casa Madaio

Cheese Bar dell’anno – Premio le attività innovative di somministrazione del formaggio I Caprini – Botega & Cusina di S. G. Lupatoto (Verona)

Formaggio dell’anno Stracchino all’Antica – Latteria di Branzi

Premio al miglior formaggio per la Birra assegnato da Teo Musso Castelmagno stagionato d’alpeggio – Az. La Meiro Piemonte

“Italian Cheese Awards” non vuole essere solo un riconoscimento ai migliori caci italiani, ma un incentivo alla promozione della “cultura di produzione del formaggio di qualità”, stimolando la curiosità alla conoscenza e guidando nell’approccio corretto all’assaggio. Il Premio si propone anche di contribuire alla tutela di tutte quelle produzioni autentiche, tipiche e artigianali realizzate con solo latte e caglio 100% italiano, studiandone e valutandone anche la presenza sul mercato e stimolandone il miglioramento della qualità.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email