VITERBO – Coldiretti Viterbo comunica che Il prossimo 31 marzo terminerà, dopo oltre trent’anni di applicazione, il cosiddetto regime comunitario delle quote latte, oggetto di dibattito nel Paese, soprattutto a causa delle multe subite per gli splafonamenti conseguenti un’assegnazione quantitativa non adeguata alla capacità produttiva dell’Italia e non coerente con i consumi interni.
Per questi motivi, gli Stati membri dell’Unione Europea, fra cui l’Italia, stanno predisponendo misure che consentano un “soft landing” dell’imminente apertura dei mercati, ancora drogati nel nostro Paese da comportamenti scorretti che sottopagano il latte ed il lavoro degli allevatori. Per questa importante data, Coldiretti Viterbo sarà presente all’appuntamento del 31 marzo dalle ore 9:30 a Roma, in Piazza del Foro di Traiano, con tutti gli allevatori che manifesteranno con sorprendenti azioni, per richiamare l’attenzione dei cittadini italiani e stranieri, in un luogo simbolo della Capitale.

 

Sarà distribuito vero latte italiano, ma la guest star sarà la pronipote della mucca “Onestina”, simbolo da decenni della battaglia degli allevatori onesti per il Made in Italy. I rischi e le opportunità per l’Italia dall’uscita dalle quote latte, il punto sull’applicazione ed il bilancio dei costi per il Paese e per gli allevatori in questi 30 anni, le nuove multe in arrivo nel 2015 e le misure necessarie per evitare un passaggio traumatico, saranno al centro di un incontro che si svolgerà nell’antistante Palazzo Valentini, alla presenza del Vice Presidente Nazionale della Coldiretti Ettore Prandini, che riveste anche la carica di Presidente della Coldiretti Lombardia Regione dalla quale proviene oltre il 40% del latte prodotto nel nostro Paese.

 

“La manifestazione del 31 ha un’importanza centrale per tutto il comparto del latte: per questo noi e i nostri soci allevatori parteciperemo in massa” ha dichiarato il direttore di Coldiretti Viterbo Ermanno Mazzetti. “Con l’incontro che seguirà la manifestazione, affronteremo le novità delle quote latte per affrontare al meglio il prossimo futuro per la tutela del settore, dei nostri allevatori e dei consumatori” ha concluso il Presidente di Coldiretti Viterbo Mauro Pacifici (foto).

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email