????????????????????????????????????

Si parte domenica 2 dicembre alle ore 16.00 con una conferenza tenuta dal Prof. Francesco Buranelli, Presidente della Commissione Permanente per la Tutela dei Monumenti Storici ed Artistici della Santa Sede dal titolo “Divagazioni Farnesiane”. 

“L’iniziativa, che è la prima di sei incontri previsti dal mese di dicembre per concludersi ad aprile del prossimo anno – spiega il Presidente della Fondazione Carivit Marco Lazzari – ha finalità culturali e punta ad offrire occasioni di approfondimento sul periodo rinascimentale e barocco viterbese prendendo spunto dalla realtà di Palazzo Brugiotti sede della Fondazione. Ogni incontro vedrà la partecipazione di importanti studiosi e sarà valorizzato da performances musicali in armonia con il tema trattato ”.

Gli appuntamenti in programma, coordinati dal comm. Romualdo Luzi esperto ceramologo e studioso della Famiglia Farnese e della Tuscia, prevedono oltre a quello del prof. Buranelli, quelli dello stesso comm. Romualdo Luzi, del prof. Antonello Ricci e del dott. Gennaro Esposito, del prof. Enrico Parlato, della Soprintendente Margherita Eichberg e, per concludere, del prof. Claudio Strinati.

I momenti musicali, curati dal Prof. Franco Carlo Ricci, vedranno la partecipazione via via di singoli musicisti, di ensemble e di un coro.

L’ingresso è libero, fino a esaurimento dei posti disponibili.

Domenica 2 dicembre 2018 – Palazzo Brugiotti – Sala delle Assemblee
ore 16,00 – Prof. Francesco Buranelli, Presidente della Commissione Permanente per la Tutela dei Monumenti Storici ed Artistici della Santa.
Conferenza dal titolo “Divagazioni Farnesiane”.
ore 17,00 – Concerto di Clavicembalo “1685, Annus Mirabilis”. Clavicembalista Luca Purchiaroni.

Domenica 16 dicembre 2018,– Palazzo Brugiotti – Sala delle Assemblee
ore 16,00 – Comm. Romualdo Luzi, Ceramologo.
Conferenza dal titolo “Ceramiche e maioliche di Viterbo dal Medioevo allo storicismo” “Buon Natale!” Racconto animato da terrecotte e ceramiche.
ore 17,00 – Concerto di musica classica per Quartetto d’archi e sassofono eseguito da:
Pier Paolo Iacopini, saxofono contralto e soprano.
Matteo Cristofori e Nella Genova, violini.
Andrea Domini, viola.
Daniela Bellavia, violoncello.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email