In arrivo una nuova perturbazione proveniente da Ovest che determinerà un peggioramento meteo sulla nostra penisola con nubi in aumento e piogge prima sul centro nord e successivamente sulle regioni centro meridionali.

La neve tornerà a cadere fin verso i 500-600 metri sulle Alpi, mentre in
Appennino la quota neve si attesterà dapprima intorno ai 1000 metri per poi
salire fin verso i 1400-1500 metri.

Già nella giornata di domani però si attende un generale miglioramento grazie alla rimonta anticiclonica, ma si tratterà di una breve parentesi dal momento che una nuova perturbazione incombe sull’Italia a partire da sabato. Secondo gli ultimi aggiornamenti
dei modelli infatti, marzo potrebbe iniziare con condizioni meteo instabili e la causa è sempre da ricercarsi nel vortice polare. Seguiteci sul nostro sito www.centrometeoitaliano.it per tutti gli aggiornamenti.