Prenderà il via il prossimo 14 aprile la rassegna culturale “Il venerdì letterario” promossa dal Comune di Fabrica di Roma e dalla biblioteca comunale Silvano Ricci.

Una serie di incontri con autori del territorio che proseguirà fino al 9 giugno in piazza Duomo, nella Sala Mostre. Le presentazioni si terranno ogni due settimane. 

Le letture saranno interpretate da Maria Pia Guidi.

– Venerdì 14 Aprile, 18:00

Il primo appuntamento, in programma venerdì 14 aprile, vedrà protagonista l’archeologa e docente Valentina Vegni, autrice di “Orme di marmo” (Armando Editore), libro vincitore del premio internazionale “Emily Dickinson” 2022. 

Un’opera nata durante un’indagine archeologica al porto di Traiano, a due passi da Roma. La professoressa Vegni ha infatti scoperto, su un mattone, l’impronta di un piede con sei dita. Da questa peculiare scoperta, e dagli interrogativi che l’hanno seguita, è nata quella che l’autrice definisce “una storia di coraggio ai piedi della Colonna Traiana”.

Modera: Erika Francola

– Venerdì 28 Aprile, 18:00

Venerdì 28 aprile sarà la volta di Emidio D’Amato, conosciuto insegnante di lingua e letteratura inglese nelle scuole del Viterbese. 

D’Amato presenterà “Il prestito” (La Caravella Editrice), un romanzo che si dipana attraverso la precarietà dei rapporti interpersonali e che proietta il lettore in una storia fatta di legami persi, trovati o riscoperti. Una coppia di cinquantenni, Riccardo e Marianna, con una vita tranquilla. Ma un evento rischia di scuotere le loro coscienze e il loro rapporto. 

Modera: Alessio Campana

– Venerdì 12 maggio, 18:00

Giovanni Francola, il 12 maggio, presenterà la sua ultima fatica letteraria dal titolo “Le ali in una stanza” (Dialoghi Edizioni).

L’autore, nato a Fabrica, è da sempre attento alle tematiche ambientali. Nel corso della sua vita ha ideato e realizzato prototipi di veicoli alternativi per la mobilità sostenibile, tra cui lo scooter solare Sunny. “Le ali in una stanza” è una raccolta di racconti apparentemente un po’ bizzarri e distanti l’uno dall’altro, ma che in realtà portano in grembo una storia avvolta da un alone di mistero, accaduta all’autore all’età di sei anni.

Modera: Giorgio Renzetti

– Venerdì 26 maggio, 18:00

Due autori uniti da una grande passione, quella per la musica. Maurizio Gregori e Saverio Beccaccioli presenteranno il 26 maggio il libro “I custodi della città sospesa”. Gregori, musicista stimato non solo nel panorama nazionale, e Beccaccioli – anche lui musicista, molto apprezzato nonostante la giovane età – hanno dato vita a un’opera ambientata in uno dei posti più suggestivi della Tuscia, Civita di Bagnoregio. Quando le melodie s’interrompono e un pezzo di Civita sprofonda nei calanchi, Armandino raggiunge il bucaione e scopre l’eterno mistero: l’OrcheStralunata, nei meandri della roccia, suona instancabilmente una ninna nanna soave. Spetterà a lui raccogliere l’eredità dell’armonia e garantire vita eterna alla città bagnorese.

Modera: Erika Francola

– 9 giugno, 18:00

Conclude la rassegna, il 9 giugno, Arnaldo Ricci con il suo “Eroi di Fabrica di Roma”.

Un viaggio nel tempo che condurrà i lettori – passo dopo passo – alla scoperta delle storie degli “eroi” fabrichesi.

Il tutto attraverso la cura e l’attenzione storiografica di un autore che, da molti anni, si occupa di queste tematiche. Un libro da tramandare alle nuove generazioni affinché si prendano cura del giardino della memoria.

Modera: Natalino Vicario