L’assessore al Civico Cimitero, Angelo Merlo, per la manutenzione del Civico Cimitero, dopo aver realizzato l’impianto di sorveglianza sulle aree esterne adibite a parcheggio, dopo aver installato un quadro con l’immagine della Madonna all’ingresso della parte storica del cimitero, ha posto la sua attenzione sul decoro delle aree interne del cimitero.

Il sedici agosto scorso è stato affisso un vistoso manifesto,  a firma congiunta  della sindaca, del Capo Settore e dell’assessore Merlo, che sollecitava tutti i cittadini a provvedere alla pulizia intorno alle proprie tombe e cappelle, rimuovendo ed asportando tutti i vecchi materiali, ormai non più utilizzabili per la pulizia, entro quindici giorni; trascorsi i quali una squadra di operai avrebbe rimosso tutto, facendo una vera e radicale pulizia dell’intero cimitero, come richiesto dai cittadini.

Si è giunti a settembre, i quindici giorni annunciati nel manifesto sono trascorsi, ma la promessa pulizia non c’è stata.

Vecchie scope, vasi inutilizzati, spesso rotti, secchi, strofinacci, residui edili di materiale usato per la chiusura dei vari fornetti, sono rimasti al loro posto, dispersi per ogni dove. 

                                                                                                                      Brigliozzi Pietro

Articolo precedenteMontefiascone, l’AS.VO.M.-Protezione Civile di nuovo all’opera
Articolo successivoViterbo, Carabinieri arrestano un giovane per droga mentre va ad un rave party