MONTEFIASCONE Aggirandoci per i dintorni della città vulsinea di Montefiascone spesso e volentieri saltano agli occhi realtà che lasciano molto perplessi ed al tempo stesso suscitano riflessioni di vario genere come il fatto che, anche alcuni marciapiedi, piuttosto lunghi fioriscono.

Qualche commento non va dimenticato per lo spirito critico e satirico per come è stato enunciato. Quest’anno, infatti, qualcuno ha commentato, per le vicissitudini ormai ben note a tutti, la manifestazione del lungolago in fiore non è stata fatta, così, forse chi di dovere, stando almeno ai fatti concreti che sono sotto gli occhi di tutti, ha pensato di fare il lungo marciapiedi in fiore.

Passando sulla Regionale Cassia dal Kmetro ottantasei, all’uscita nord della frazione di Zepponami, è stato realizzato un marciapiedi sui lati della strada, per la larghezza di circa due metri, fino alla porta sud della Città, per una lunghezza di circa due Kmetri.

Questi marciapiedi sono sempre verdi e, in questo periodo, anche adornati di fiori, peccato però che tanto tanta inflorescenza e tanto ornamento danno fastidio a chi percorre a piedi il marciapiedi ed in alcuni punti sembra di camminare in un prato. Fiori ed erba, infatti, arrivano all’altezza del ginocchio, strusciando lungo la parte bassa dei piedi, creando anche arrossamenti per il fatto che, nell’insieme, vi sono alcune piante orticanti.

Come si può ben comprendere, tanto decoro non è un vero decoro ma la manifestazione del totale abbandono in cui versano i marciapiedi ed il totale disinteressamento di chi dovrebbe pensare alla loro cura.

Pietro Brigliozzi
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email