MONTEFIASCONE –  – Ultimi due documentari in concorso oggi ad Est Film Festival, proiettati in sala al Cinema Gallery di Montefiascone “Il principe delle pezze” di Alessandro di Ronza che narra la storia di Catello, un piccolo rivenditore di abiti usati che sogna di diventare un costumista, e “In prima linea” di Matteo Balsamo e Francesco Del Grosso che racconta, attraverso l’obiettivo di quattordici fotoreporter, l’inferno, gli orrori, le sofferenze e le cicatrici indelebili della guerra.

Nella serata invece ha preso il via la sezione dei Lungometraggi con il film esordio “Bangla” del giovanissimo Phaim Bhuiyan, una commedia dai tratti autobiografici, in cui il regista interpreta anche il protagonista, sull’integrazione delle “seconde generazioni” di immigrati (nati e cresciuti in Italia). Il protagonista, come molti suoi coetanei maschi, non ha un rapporto semplice con l’altro sesso che da un lato l’attrae e dall’altro lo intimorisce a questo si aggiungono le regole coraniche e la situazione ovviamente si complica. “Ho voluto parlare di un argomento che conosco bene e che mi sta molto a cuore, vivendolo sulla mia pelle. Ci vorranno ancora venti o trent’anni per avere un’integrazione completa in Italia ma sono convinto che solo con il dialogo possiamo facilitare questo processo” ha dichiarato Bhuiyan subito dopo la proiezione intervistato da Vaniel Maestosi e Glauco Almonte.

Est Film Festival prosegue stasera alle 21.00 con la proiezione di “Sole” di Carlo Sironi. Il film narra la storia di due orfani, Ermanno e Lena, che non hanno idea di quale sia il loro posto nel mondo, né men che meno quale posto dare ad un bambino destinato a nascere in questo mondo. Il regista Carlo Sironi sarà presente in video per limitare la possibilità di assembramenti dato l’aumento dei contagi delle ultime ore.

Tutte le proiezioni, che si svolgono quest’anno presso il Cinema Multisala Gallery di Montefiascone (Via Cardinal Salotti), sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, in osservanza delle norme di prevenzione sanitaria anti Covid-19. Sarà possibile assistere agli eventi soltanto seduti, rispettando le regole di distanziamento prescritte. Esauriti i posti a sedere non sarà in alcun modo possibile accedere alla sala cinematografica. Gli ingressi serali e diurni saranno possibili a partire da 30 minuti prima dell’evento. Non sarà possibile prenotare l’ingresso, ma sarà rispettato l’ordine di arrivo. Infine si potrà accedere all’area dell’evento solo se in possesso di dispositivi di protezione individuale (es. mascherina obbligatoria), mantenendo la distanza minima di sicurezza dagli altri spettatori nella fila per l’accesso in sala ed in ogni altro momento.

Per qualsiasi altra informazione visita il sito web: www.estfilmfestival.it e segui Est Film Festival sui social network (Facebook e Instagram).