Nella seduta consigliare di sabato, appena trascorso, molta attenzione è stata prestata alle necessità dei cittadini, con importanti provvedimenti portati all’ordine del giorno ed approvati.

Uno di questi provvedimenti, voluto, portato e sostenuto in consiglio dalla vice sindaco Orietta Celeste, riguarda la revisione della Tari, meglio conosciuta, anche se con poco stile linguistico, come tassa sui rifiuti.

Questa tassa fu istituita qualche anno fa ed è costruita su un’aliquota “abbastanza” considerevole, parzialmente poco equilibrata per alcuni esercizi di accoglienza turistica; nello specifico si fa riferimento ai B&B, agli Affittacamere, alle Case Vacanza e agli alberghi senza ristorazione. In considerazione del fatto che questi esercizi sono legati al flusso strettamente turistico, che non è nè stabile nè uguale in ogni mese dell’anno, ed in considerazione delle medie stagionali, la Vice sindaco Celeste ha ritenuto opportuno intervenire sull’aliquota di questa tassa, riducendola, per le suddette strutture, del 50%. I gestori, presso i competenti uffici comunali, potranno trovare spiegazioni più dettagliate.

Sicuramente una buona scelta che da respiro ai gestori di queste strutture ed al tempo stesso ne razionalizza meglio i costi.

Pietro Brigliozzi