Nel pomeriggio di oggi, improvvisamente, dall’asfalto, in via Dante Alighieri, all’altezza dell’incrocio con la provinciale per il lago, ha iniziato a sgorgare una forte quantità d’acqua che ha invaso tutta la strada creando serie difficoltà sia al traffico automobilistico che a quello pedonale.

Visto che in quel punto passa il raccordo tra il serbatoio della Rocca e quello di Poggio S. Martino alle Coste, si è subito pensato alla gravità della cosa, così sono state fatte le dovute segnalazioni alla Talete, la quale, a sua volta, ha commissionato la riparazione del guasto alla locale ditta Femminella convenzionata con essa.

La ditta, giustamente, con quella grande professionalità che la distingue, ha mantenuto i nervi saldi, non è immeditamente intervenuta poichè avrebbe bloccato tutto il traffico e recato danno agli esercizi economici, creando una situazione di paralisi per tutta la città, in considerazione che Via Dante Alighieri è un’arteria importantissima di tutta la viabilità cittadina, sia per le varie vie minori che vi confluiscono, sia perché è unica via di collegamento con il centro di cura Villa Margherita, sia perchè ha l’importante svincolo per il lago, che in queste giornate di bel tempo, è estremamente frequentato, senza dimenticare le varie attività commerciali che si trovano nel suo primo Km.

La ditta, supportata da una pattuglia dell’AS.VO.M., la quale, per la sua disponibilità dichiarata, pur l’ora insolita, non si è tirata indietro, per la regolamentazione del poco traffico rimasto, alla luce delle fotoelettriche, ha così scelto la soluzione meno dolorosa per la città ed ha iniziato il suo intervento, intorno alle venti, dopo che i vari negozi avevano chiuso. L’intervento è stato piuttosto complesso, in quanto, sulla condotta, vi erano diversi fori abbastanza rilevanti ed hanno richiesto diverse ore di lavoro, e si è concluso a notte inoltrata.

 

Pietro Brigliozzi