MONTEFIASCONE – L’estate è ormai vicina e con essa la stagione turistica. In queste feste di Pasqua si sono avute le prime avvisaglie, ma l’amministrazione della città di Montefiascone sembra non se ne sia accorta.

Per averne conferma basta aggirarsi nei dintorni di Piazzale Urbano quinto, sotto il prestigioso monumento della Rocca dei Papi, dal quale uno dei migliori panorami di tutta l’Italia centrale si offre agli occhi del turista per essere ammirato.

Ebbene, sul piazzale cosa si vede in primo piano?

Le disordinate transenne poste oltre due mesi fa quando ci occupammo della vetustà, dello sfaldamento delle colonnine, e quindi della pericolosità della balaustra protettiva sul lato che si affaccia sulla valle Perlata e sul lago.

Un vero e proprio obbrobrio che si sta protraendo nel tempo senza che alcuno faccia qualcosa. Questa è quella grande attenzione che il responsabile amministrativo del settore sta ponendo all’ornato della città; probabilmente, costui, forse, scambia elementi da cantiere edile che stanno a proteggere un pericolo, per fioriere di addobbo per il piazzale stesso.

Fermando poi l’attenzione sul parapetto del sottostante viale che collega P.zale Urbano Quinto con la sottostante importante via Oreste Borghesi ci si accorge che l’edera sta invadendo diverse colonnine, alcune delle quali già ricoperte dalla medesima, mentre altre sono prive del dovuto cappello che le protegge dall’infiltrazione dell’acqua piovana.

Non si può ignorare poi l’altro elemento delle vecchie e rugginose ferrate che proteggono alcuni terrazzi, sempre all’inizio della medesima strada. Non si può dimenticare lo stato del pavimento di Piazzale L. Boccadoro che risulta sconnesso in diversi punti; quasi in uno stato di abbandono, pur essendo, questo luogo, un bellissimo punto di osservazione sulla valle Perlata e sul Lago, ove i turisti che vengono si fermano anche per scattare suggestive fotografie ricordo ed immortalare i meravigliosi tramonti sul lago che mamma natura quotidianamente offre sempre in modo diverso e comunque sempre unici e meravigliosi.

Ciò che Montefiascone offre ai suoi turisti, almeno in quest’area, è il più totale degrado; questa è quella profonda attenzione per la rivalutazione del patrimonio urbano che l’attuale responsabile dell’amministrazione Paolini aveva tanto promesso di fare in altri tempi.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook