Una nuova sorgente d’acqua, sotto gli occhi dei cittadini, da diversi giorni, è apparsa nel centro di Montefiascone e, precisamente, sullo svincolo, con il quale, Via Aldo Moro, sfocia sulla regionale Cassia innazi ad un noto locale negozio di biciclette.


Un rigagnolo che sopravvive, anche se in modo ridimenzionato, rispetto al resto del giorno, anche nelle ore più calde del centro giornata.

Una nuova sorgente? O più verosibilmente una perdita dell’acqua proveniente dall’acquedotto?

Tutto da verifcare, certo è che, in quel punto, e sotto il manto bituminoso, qualcosa si muove.

Tanta acqua è in movimento anche in considerazione che, per uscire fuori dall’asfalto, deve essersi fatta una sua strada, prima tra il terreno poi tra le porosità dell’asfalto.

La sorgente, di buona portata, non è di recente formazione. Una sorgente che viene, quindi, da lontano, la logica della ragionevolezza suggerisce.

Stabilirne il tempo non è possibile, ma è possibile intervenire per verificare di cosa si tratta e prendere i dovuti provvedimenti; realtà, anche questa, sembra di difficile realizzazione, visto che il sig. sindaco, Massimo Paolini, è stato avvisato dell’evento circa tre giorni or sono e fin’ora nulla è stato fatto.

E’ vero che le compentenze sono della società Talete che gestisce l’intera rete idrica, ma informarla prima, e sollecitarla ad agire poi, in tempi congrui, visto il danno che si sta producendo e va aumentando sempre più, ogni giorno che passa, è compito del sindaco.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email