MONTEFIASCONE – Si è chiusa con le note dell’inno d’Italia l’edizione 2018 degli Inclusive Games. La manifestazione sportiva, organizzata in maniera impeccabile dall’ISS C.A. Dalla Chiesa, ha fatto registrare il tutto esaurito.

L’istituto scolastico falisco, che è anche centro territoriale per l’inclusione, ha coinvolto la maggior parte delle scuole superiori della provincia di Viterbo, promuovendo un modello di inclusione incentrato sullo sport. Hanno partecipato ben trenta squadre degli istituti provenienti dal comprensorio provinciale tra cui Acquapendente, Bagnoregio, Montefiascone, Orte, Tarquinia, Vignanello, Viterbo ed altri. Attraverso la pratica sportiva i ragazzi (divisi in squadre miste inclusive, con giovani disabili) si sono cimentati con dei giochi al fine di condividere una mattinata all’insegna dello sport abbattendo ogni barriera fisica e psichica. Ospite d’onore Lorenzo Costantini ed team di SuperAbile, progetto questo nato da un’idea del consigliere comunale Alfredo Boldorini (con il prezioso sostegno di Alessandra Mosci della Compagnia degli Etruschi), finalizzato inizialmente per le scuole di Bassano Romano. Ma che, col passare del tempo, ha – inaspettatamente – suscitato interesse anche oltre comune, ricevendo richieste pure da altri istituti della provincia viterbese. Davanti a 400 persone tra spettatori e giovani atleti, i giochi si sono aperti alle 8:30 per chiudersi intorno alle 12:30 in una bella mattinata di condivisione ed inclusione.

Presenti anche il sindaco Massimo Paolini (che – essendo pure a Via Saffi – ha portato anche il saluto dell’amministrazione provinciale) e l’assessore allo sport Paolo Manzi i quali hanno espresso parole di apprezzamento per l’iniziativa confermando il sostegno anche per le edizioni future. Con la moderatrice, la professoressa Maria Cristina Donati, si è passati poi in rassegna, ringraziando sponsor, associazioni di volontariato ed onlus che hanno reso possibile la manifestazione.

Successivamente la parola è passata a Lorenzo Costantini, affettuosamente salutato con un lungo e caloroso applauso da tutti i presenti. L’atleta di Vetralla, in un silenzio surreale, ha ripercorso le tappe del suo difficile cammino, rispondendo anche a molte domande degli studenti, suscitando grande rispetto e ammirazione anche nell’alta Tuscia.

Subito dopo è stata la volta di Alfredo Boldorini e Alessandra Mosci che hanno presentato il progetto “SuperAbile”.

Al termine dei saluti istituzionali si è aperta la fase centrale dei giochi inclusivi, terminati i quali ha preso la parola la Dirigente del “Dalla Chiesa”, Maria Rita Salvi che ha salutato le istituzioni ed i presenti, ringraziato docenti e collaboratori per l’ottimo lavoro organizzativo ed infine ha presenziato alla cerimonia delle premiazioni. Per la cronaca la vittoria degli Inclusive Games 2018 è andata alla squadra C di Tarquinia; seconda piazza per la squadra A di Bagnoregio. Terzi classificati Montefiascone con la compagine A.

Commenta con il tuo account Facebook