Tratto in arresto da personale della Polizia di Stato della Polfer di Orte un cittadino del Gambia, di anni 22, in esecuzione del mandato di arresto europeo emesso nei suoi confronti dalle autorità tedesche, in quanto responsabile di reati sessuali di grave entità.

In applicazione dei particolari e mirati servizi per il controllo della stazione e a bordo treno, disposti dal Compartimento Polfer di Roma, gli uomini della Polfer procedevano al controllo di un cittadino extracomunitario, appena salito a bordo del treno Regionale2485 – tratta Orte, Roma T.ni – in partenza alle ore 15,47.

Il cittadino, munito di regolare permesso di soggiorno, alla banca dati delle Forze di Polizia, risultava colpito da un Mandato di Cattura Europeo, emesso nei suoi confronti dalle autorità tedesche, perché responsabile di gravi reati di carattere sessuale perpetrati in Germania, nei confronti di una donna.

Dopo gli accertamenti di rito, l’uomo veniva tratto in arresto ed associato presso la Casa Circondariale “Mammagialla” di Viterbo, a disposizione del Presidente della Corte di Appello di Roma, quale autorità giudiziaria competente.

Tale risultato è anche frutto del costante impegno che il Posto Polfer di Orte esercita nell’attività di controllo del territorio.

Nel 2018 il Posto Polfer di Orte ha effettuato 16.122 controlli per identificazione nei confronti di viaggiatori, operati nei confronti di viaggiatori presenti sia in stazione che a bordo treno, ha deferito all’Autorità Giudiziaria 57 persone tra arrestati ed indagati in stato di libertà, effettuato nr.1802 servizi di pattugliamento in stazione, nr.526 Servizi di scorta treni con nr. 1273 treni scortati e nr. 297 pattuglie di vigilanza lungo linea su tutto il territorio di competenza, rintracciate nr.60 persone con provvedimenti di ricerche/rintraccio a loro carico nonché 11 minori rintracciati ed affidati.