ACQUAPENDENTE – Con sette voti favorevoli e due contrari, il Consiglio Comunale di Acquapendente rinvia la discussione e l’approvazione del punto “Regolamento sanzioni – Delibera Consiglio Comunale N° 4/2014 – Determinazioni”.

 

“Le modifiche al regolamento”, sottolinea il Sindaco Alberto Bambini, “devono essere giustificate dalle esigenze dei cittadini, ma a seguito di colloqui con i Vigili ed il Comandante si ritiene che l’attuale organizzazione sia corretta in quanto le esigenze di lavori alla mattina potrebbe creare confusione organizzativa e maggiori disfunzioni mentre il pomeriggio le ore dedicate al servizio per i pagamenti delle sanzioni in misura ridotta riescono a conciliare le esigenze degli Uffici e quelle dei cittadini, tenuto conto che comunque solo dalla notifica presso gli Uffici decorrono i giorni per il pagamento in misura ridotta. La decisione di rinviare la discussione e l’approvazione ci permetterà di sottoporre alla Commissione un regolamento nuovo che riguardi il servizio di polizia locale compresi gli aspetti sanzionatori”.

 

“L’ordine del giorno” sottolinea il consigliere di minoranza Aldo Bedini, “è stato inserito all’ordine del giorno su nostra richiesta, per modificare l’articolo 9 del Regolamento per le sanzioni amministrative, a seguito dei reclami dei cittadini residenti e provenienti da fuori che erano costretti a recarsi presso il Comando stesso e cioè tutti i giorni soltanto al pomeriggio. La nostra proposta prevedeva, invece, di consentire il pagamento per un’ora alla mattina (dalle ore 08.30 alle ore 09.30) e per un’altra ora al pomeriggio con l’avvertenza che detti orari potevano essere modificati dall’attuale orario di servizio dei Vigili dalle attuali 07.30 – 14.00 alle 07.30 – 13.30 al fine di evitare il pagamento di un progetto aggiuntivo di produttività oggi in essere e che costituiva una non giustificata differenziazione con il rimanente personale. Infine dovevano essere emanate direttive alla Polizia locale su carenti controlli per la raccolta dei rifiuti, sullo ingiustificato riferimento al numero delle multe per il sistema di premialità e sul servizio nelle frazioni.

 

Con grande sorpresa il Sindaco, dopo un colloquio che ha detto di avere avuto con il Comandante dei Vigili in precedenza, ha cambiato completamente opinione ritenendo opportuno rinviare tutta la materia all’esame della competente Commissione. Ci siamo opposti in maniera rigida e si è passati alla votazione delle distinte proposte. Ovviamente è passata quella del Sindaco, ma abbiamo espresso tutto il nostro disappunto per un ripensamento di cui non siamo stati informati. E che non ci ha assolutamente convinto. Portare il tutto in Commissione significa non farne più nulla. Pazienza. Anche se per noi è la conferma che il Sindaco ha subito e continua a subire l’azione del responsabile dei servizi comunali”.

Commenta con il tuo account Facebook