TARQUINIA – Dopo l’ordinanza di non potabilità nelle zone Pantano, Farnesiana, Montericcio, Pian di Spille, Spinicci e Darsena, il Sindaco Mencarini prende posizione e chiarisce alcuni aspetti.

“ Ho firmato quell’ordinanza perché è un atto dovuto previsto da normativa vigente. In qualità di Sindaco e responsabile della salute pubblica, devo tutelare i miei cittadini, quando i valori di arsenico superano i parametri stabiliti per legge. Occorre però fare alcune considerazioni, necessarie, a dimostrazione di come questa amministrazione ponga attenzione ai suoi cittadini, assumendosi tutte le rsponsabilità. I desearsinificatori sono stati istallati e gestiti per un periodo dal Comune e poi passati sotto Talete, come tutta la gestione delle acque, compresa la depurazione. Questo obbligo ci è stato imposto da legge nazionale e Tarquinia ha dovuto ottemperare. Fino a quando era il Comune stesso a prendersi in carico dell’acqua e di tutti i suoi processi, compresi i desearsinificatori, i controlli erano continui e costanti. Devo dire che la situazione è notevolmente peggiorata sotto la gestione di Talete.”- afferma il Sindaco.

“Faccio presente- continua Mencarini- che ho già inviato una lettera alla Talete ,alla ASL di Viterbo, , alla’A.T.O. 1, al Consorzio Medio Tirreno e per conoscenza al Prefetto di Viterbo, nella quale chiedo, senza giri di parole, di intervenire immediatamente, ognuno per propria competenza, riservandomi di agire nelle sedi opportune per far valere i diritti della nostra Città. Assicuro la cittadinanza che, se solo questa amministrazione, avesse i poteri normativi di intervenire direttamente sui desearsinificatori e su tutta la gestione idrica, l’avrebbe fatto senza nessuna remora. Purtroppo, questo, con il passaggio a Talete non è permesso, ma non mi tirerò mai indietro quando è in ballo la salute dei miei cittadini, usando tutti gli strumenti che la legge mi consente”.

“Le mie pressioni saranno costanti, affinché Talete intervenga immediatamente, così da far rientrare i valori di arsenico all’interno dei parametri prestabiliti. Appena avrò notizie in merito, informerò immediatamente la cittadinanza , ad analisi avvenute e, se tutti valori saranno rientrati nella norma, immediatamente provvederò alla revoca dell’ordinanza di non potabilità”- conclude il Sindaco Pietro Mencarini.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email