“Desidero ringraziare il Ministero dell`Ambiente e della Sicurezza Energetica, nella persona del Ministro Gilberto Pichetto Fratin, per aver sostenuto l’immissione della specie coregone nelle acque del lago di Bolsena per il prossimo quinquennio. Si tratta di un’autorizzazione che aspettavamo da anni, che potrà finalmente vedere il nostro lago ripopolato dalla specie più importante e conosciuta al livello gastronomico, che ci contraddistingue sia Lazio che in tutta Italia.

Una notizia ottima per pescatori professionisti che potranno finalmente tornare in acqua con la garanzia che questa importante risorsa ittica non scomparirà dai nostri laghi. 

Questa autorizzazione ha un valore ancora più positivo grazie al fatto che il nostro Comune è pronto per rimettere in funzione l’incubatoio in Viale Cadorna già dalle prossime settimane, dopo una riqualificazione attenta e puntuale. Ringrazio ulteriormente tutti coloro che si sono spesi per questo risultato: le associazioni di pescatori, gli imprenditori del settore, le cooperative impegnate nel comparto, i parlamentari del territorio ed i consiglieri regionali della nostra provincia di questa e della passata consiliatura”. 

Così in una nota, il vicesindaco di Bolsena Andrea Di Sorte.