VITERBO – “Le elezioni delle RSU e degli RLS del Cotral sono fissate per i giorni 8 e 9 giugno 2015. Per i lavoratori della Cotral, si tratta di una scadenza importante, perché, l’esercizio di questo fondamentale strumento di democrazia sindacale, coincide, temporalmente, con l’annuncio del piano di rilancio dell’Azienda comunicato dal Governatore Zingaretti.

 

Alle rinnovate rappresentanze sindacali, spetterà, quindi, un compito non facile, di vigilanza e partecipazione rispetto alle scelte, importanti, che l’Azienda dovrà operare, focalizzando il fatto che le risorse, messe a disposizione dalla Regione, dovranno essere distribuite in maniera equa sul territorio, non trascurando le aree più lontane della nostra Provincia a favore dell’area metropolitana di Roma.

 

Proprio la riforma “Del Rio”con le diverse competenze delle Provincie, e gli statuti degli enti da riscrivere sarà per le OO.SS. a livello locale, un bel banco di prova per valutare la tenuta e la coesione sociale del sistema istituzionale del nostro territorio, avverso una visione romanocentrica, sostanziata, per certi aspetti, dalla creazione della “Città metropolitana”di Roma.

 

Molto importante anche il tema della sicurezza del lavoro, con l’elezione dei rappresentanti per la sicurezza dei lavoratori, che avranno il compito di vigilare in modalità collaborativa sull’attuazione degli adempimenti prescritti dal testo unico: d.lgs 81/08. Compresa la fondamentale attività di foormazione prevista dalla legge per tutti i lavoratori.

 

Auspichiamo quindi, per l’elezione degli organismi sindacali che tutte le sigle abbiano la possibilità di partire, oggi , sulla stessa linea ai nastri di partenza, potendo, per il futuro, fruire parimenti degli istituti, previsti dalla legge, in tema di libertà e diritti sindacali”.

 

Piergiuseppe Polo

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email