Più del consumo del suolo crediamo sia opportuno in questo caso tutelare il consumo di carta. Nel disegno di legge presentato sul tema dai senatori del gruppo M5s e in discussione in Commissione Agricoltura, infatti, si trova un pessimo esercizio di scrittura la cui unica nota è lo spreco di inchiostro. Dal divieto immediato di costruire qualsiasi cosa, senza nessun distinguo, fino allo scioglimento ad opera del ministro dell’Interno dei comuni che non adempiono alle numerose richieste inserite nel disegno di legge.
Insomma, uno specchio della dittatura a cui i Cinquestelle vorrebbero sottoporre i cittadini italiani e che noi di FI continueremo a contrastare con ogni mezzo. A partire dal diritto, visto che il suddetto provvedimento, incostituzionale sotto più profili, si basa su una fuorviante interpretazione della funzione sociale della proprietà privata, prevedendone addirittura l’esproprio senza indennizzo“.

Lo dichiarano i senatori di Forza Italia, Francesco Battistoni, capogruppo in Commissione Agricoltura, e Massimo Mallegni, vicepresidente del gruppo a Palazzo Madama.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email