CIVITA CASTELLANA – Distretto/Creativo, officina culturale della Regione Lazio, sotto la direzione artistica di Ferdinando Vaselli e con la collaborazione e il contributo del Comune di Civita Castellana, promuove la formazione del pubblico teatrale con il progetto “Il Lavoro dello Spettatore” che consiste nella visione di spettacoli ed in un laboratorio sullo spettatore attivo a partire da fine marzo. “Il Lavoro dello Spettatore” è un progetto sviluppato in collaborazione con le scuole superiori di Civita Castellana Midossi e Colasanti, al quale l’officina culturale ha affiancato il progetto “Il Piccolo Spettatore”, riservato alle scuole medie ed elementari e che prevede la visione di spettacoli.

 

“Il lavoro dello spettatore – ha spiegato il direttore artistico dell’officina culturale, Ferdinando Vaselli – consisterà nell’analisi dei linguaggi del teatro attraverso degli incontri e delle lezioni-spettacolo sulla danza con la compagnia Cie Twain e su Shakespeare con 20chiavi teatro. La compagnia di danza contemporanea, che ha all’attivo numerose collaborazioni in campo nazionale ed internazionale, racconterà attraverso la visione dei classici della danza, come lo Schiaccianoci ed il Lago dei cigni, l’evoluzione della danza classica fino ad arrivare a quella contemporanea mostrando anche coreografie di spettacoli della compagnia. 20chiavi teatro invece farà una lezione-spettacolo su Shakespeare raccontando aneddoti personali, spiegando i meccanismi del teatro elisabettiano e mostrando alcune tra le scene più importanti scritte del Bardo tratte da Romeo e Giulietta, Riccardo III e Sogno di una notte di mezza estate”.

 

Per le scuole elementari e medie è stato messo in scena da parte del Teatro B. Brecht di Formia lo spettacolo “I racconti di Fernando” nella mattina di lunedì 9 marzo. Lo spettacolo, frutto di una ricerca sulle possibili interazioni tra il teatro di figura, il teatro d’attore e quello di strada, cerca attraverso un cantastorie di raccontare un’epoca, dagli anni prima del grande conflitto ai nostri giorni. Per ultimo ci sarà un evento speciale, un radiodramma che si svolgerà in radio, ma aperto al pubblico, dal titolo Radio Maigret, della compagnia Settimo Cielo Officine Est. Radio Maigret nasce da uno studio progressivo sulla scrittura di Simenon, sul clima dei suoi romanzi, del genere poliziesco, dalle immagini d’antan di un certo cinema francese e dei suoi autori di riferimento.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email