L’assessore Sberna: “Un’importante misura a sostegno delle persone con disabilità”

Efamily, ancora tempo per rispondere all’avviso pubblico della Regione Lazio per accedere a buoni servizio finalizzati al pagamento dei servizi di assistenza per le persone non autosufficienti. La domanda potrà essere presentata fino al prossimo 30 novembre. Lo ricorda l’assessore ai servizi sociali Antonella Sberna.

“Una misura importante che va nella direzione del sostegno alle persone con disabilità. Si tratta di buoni servizio a beneficio di persone non autosufficienti individuati dalla L.R. 20/2006, riguardante appunto l’istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza, che considera non autosufficiente la persona anziana, disabile o qualsiasi altra persona che, anche in maniera temporanea, non può provvedere alla cura della propria persona, né mantenere una normale vita di relazione senza l’aiuto determinante di altri. Ancora una volta – ribadisce l’assessore Sberna – voglio richiamare l’attenzione su questo importante avviso che favorisce l’accesso dei nuclei familiari alla rete dei servizi sociosanitari domiciliari e a ciclo diurno, rivolti alle persone non autosufficienti, e che tra i suoi obiettivi ha anche quello di consentire alle persone con particolari carichi di cura nei confronti di familiari non autosufficienti di mantenere o migliorare la propria condizione lavorativa, o di avere il tempo di intraprendere percorsi di formazione professionale, di istruzione o di inserimento/reinserimento lavorativo”.

La misura intende fornire prestazioni integrative e non sostitutive dei servizi già attivi sul territorio, con la finalità di potenziare gli interventi in essere, incrementando e migliorando l’offerta dei servizi stessi.

Potranno usufruire dell’intervento coloro che si prendono cura di familiari non autosufficienti e l’ammontare massimo del buono servizio è di 700 euro mensili per un totale di 12 mensilità.

“Lo scorso luglio – aggiunge ancora l’assessore Sberna – la Regione Lazio ha implementato le risorse. Questo significa poter soddisfare le esigenze di ulteriori cittadini aventi diritto. Continueremo pertanto a promuovere questa importante opportunità, auspicando un esito positivo per tutte le domande rispondenti ai requisiti indicati nell’avviso”.

La versione integrale dell’avviso, con riferimenti e servizi di supporto ai richiedenti, è consultabile al link https://www.efamilysg.it/ .