Fratelli d’Italia presso il caffè Schenardi ha comunicato la strategia per promuovere il turismo a Viterbo, presenti la candidata a Sindaco Laura Allegrini, l’ex assessore Marco De Carolis, il deputato Federico Mollicone e Sandro Pappalardo amministratore delegato dell’ ENIT. I lavori sono stati aperti da Mauro Rotelli introducendo una riflessione sul fatto di inserire Viterbo in una rete di comunicazioni con “blitz propagandistici per Viterbo” all’aeroporto di Roma, alla stazione di Milano e al porto di Civitavecchia.

Nel prendere la parola De Carolis ha parlato della funzionalità dei nuovi locali allestiti sotto i portici di Palazzo dei Priori nel contesto del  Polo Museale Unico che hanno già fatto registrare 15 mila presenze.

Dopo di lui ha preso la parola Sandro Pappalardo che ha ricordato che il turismo rappresenta il 15% del PIL nazionale e quindi un settore che va seguito e potenziato perché potrebbe incrementare la crescita per l’economia viterbese. Come ENIT abbiamo promosso filmati realizzati dal comune che hanno riscosso un notevole consenso alla stazione di Milano, all’aeroporto di Roma e al porto di Civitavecchia.

La nuova amministrazione quindi dovrà mettere a”sistema” il patrimonio storico culturale della città per attrarre turismo.

Laura Allegrini  ha sottolineato che proporsi a governare una città è un atto di coraggio che “richiede consapevolezza della complessità dei temi e dei problemi da affrontare, ma le risorse turistico-culturali inespresse di Viterbo sono tante e straordinarie. Viterbo può a pieno titolo collocarsi tra le città di provincia italiane a maggiore vocazione turistica, ha secoli di storia e di cultura e vive in un ambiente ancora sano e incontaminato. Non bisognerà abbassare la guardia su quanto detto del PoloTermale risorsa da sfruttare maggiormente. Il rilancio poi del Cinema Genio come luogo di produzione potrebbe essere una valvola di sfogo per creare posti di lavoro nuovi per le giovani generazioni”. L’on. Federico Mollicone che ama la Città dei Papi, ci viene spesso e la considera un gioiello, ha sottolineato come le potenzialità per aumentare il flusso turistico per la Tuscia siano enormi.



Articolo precedenteAgricoltura, Battistoni (Mipaaf): “Tuscia eccellenza per produzione nocciole. Piano nazionale corilicolo sarà importante per la filiera”
Articolo successivoI COMUNISTI MANGIANO I BAMBINI