Riccardo Valentini

REGIONE – “Efficienza e garanzie al servizio dei bisogni dei cittadini e del territorio della Tuscia”. Così Riccardo Valentini, Vice capogruppo del Partito Democratico al Consiglio regionale del Lazio, in merito alla visita del Presidente della Regione, Nicola Zingaretti, che questa mattina ha inaugurato il nuovo treno Vivalto presso la stazione ferroviaria di Porta Fiorentina a Viterbo. Il Presidente si è poi incontrato con il Commissario della biblioteca provinciale Paolo Pelliccia e successivamente con il Sindaco di Viterbo Leonardo Michelini e il Presidente della Provincia Marcello Meroi, concludendo il tutto con una conferenza stampa dedicata al problema dell’arsenico e l’incontro con i primi cittadini del Partito Democratico.

 

“Un governo della regione – prosegue Valentini – chiaro e concreto. Un governo, quello del Presidente Nicola Zingaretti, che sta risolvendo problemi che ci portiamo appresso da anni. Problemi su cui finalmente si sta mettendo la parola ‘fine’. Basta con treni dove lavoratori e cittadini devono stare in piedi, costretti a tratte estenuanti dopo ore di lavoro. Basta con carrozze prede di atti vandalici. Basta con una linea che in passato vedeva poche corse verso Viterbo e da Viterbo verso Roma. In questi due anni di governo – sottolinea Valentini – la rete ferroviaria sta rapidamente diventando un punto di riferimento al servizio di chi ogni giorno deve percorrere decine e decine di chilometri per raggiungere il posto di lavoro. Una tratta ferroviaria degna di un grande capoluogo di provincia come è Viterbo, i cui cittadini hanno tutto il diritto a collegamenti rapidi, comodi ed efficienti. E il treno inaugurato oggi è la chiara manifestazione della volontà di proseguire lungo questo percorso”.

 

Infine, a proposito di Talete, Riccardo Valentini si è detto “pienamente d’accordo con le parole del Presidente”. “E’ fondamentale garantire la presenza di un servizio pubblico e al tempo stesso i diritti dei lavoratori. Ma è altrettanto importante – conclude Valentini – fare chiarezza su come è stata gestita Talete e su quale è il suo stato attuale. E’ necessario, per uscire dalla situazione in cui si trova e per dare certezze ai lavoratori, dire le cose come stanno, evidenziare e rendere trasparenti le responsabilità e poi procedere rapidamente verso la soluzione più efficiente e vantaggiosa”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email