«Ormai non resta che sperare in Babbo Natale o al più tardi nella Befana – osserva Corniglia Francesco consigliere comunale M5stelle di Montalto di Castro – per vedere finalmente aperta al traffico questa importante opera viaria prevista dal 2012.

Furono raccolte dall’Associazione Strade Aperte molte firme per una petizione popolare che chiedeva lumi in merito già da molto tempo, la risposta scritta data dal Sindaco fu che i lavori sarebbero terminati entro giugno 2018.

Passata l’estate senza che niente fosse fatto, a settembre inoltrammo interrogazione scritta e la buona notizia fu che i lavori finalmente sarebbero iniziati il 7 gennaio 2019 con termine entro giugno 2019.

La strada finalmente è stata costruita ma non aperta a fine marzo 2019 come comunicato, così fu necessario presentare un’altra interrogazione, questa volta orale in consiglio comunale e sempre il Sindaco affermò, come trascritto nel verbale della seduta, che ..”il ritardo è solamente dovuto ad un problema organizzativo della ditta che ha fatto il lavoro, perché lo avrebbero dovuto fare dal 2012 quando è finita l’opera all’Eurospin, poi si resero conto che l’opera avrebbe attraversato una proprietà privata quindi hanno dovuto attendere l’approvazione del piano regolatore nel 2017. Quando c’è stata l’approvazione del piano lui (la ditta) si era organizzato per farla fare però aveva organizzato anche altri cantieri con la sua azienda, il cronoprogramma in realtà è già stato superato da parecchio tempo però si è preso l’impegno di terminare entro fine settembre del 2019, però è un problema tutto organizzativo dell’azienda perché ha dovuto attendere il Comune per poter passare all’interno di quella proprietà privata. Entro settembre 2019 completa l’opera, che è terminata in realtà, rientrerà in cantiere il 25 agosto per finirla entro fine settembre”.

Quindi aspettiamo che il costruttore si liberi dai suoi impegni ? Che finisca i lavori in altri cantieri ? Ma le priorità dei cittadini montaltesi non vengono tutelate contrattualmente ?

Fatto sta che siamo a dicembre e la strada non è ancora stata aperta ed i residenti della malridotta e congestionata via Ombrone ancora aspettano che finalmente cessi il passaggio di mezzi pesanti.

Oggi inviamo ulteriore interrogazione scritta all’amministrazione guidata da Benni Luca nella speranza di avere una risposta che ponga fine di questa vicenda».