«Per Proceno ed il territorio dell’Alta Tuscia si è chiusa in maniera positiva la vicenda legata alla presenza dei due immigrati positivi presenti da giovedì scorso nella struttura L’Airone, che sono stati trasferiti al Celio. Un risultato importante, – commenta…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteGraffignano, nuovo appuntamento di Scrittori in Tuscia
Articolo successivoReferendum costituzionale. Viterbo, opzione di voto per corrispondenza