SORIANO NEL CIMINO – “Quasi un anno è passato dalla prima Commissione Consiliare convocata ad hoc dal sottoscritto per cercare – mediante un percorso conciliativo idoneo a raggiungere soluzioni equitative per tutti – di trovare alternative valide ad una fase giudiziaria estremamente costosa e dagli incerti esiti, e per poter così arrivare ad una tempestiva riapertura dell’intero impianto sportivo comunale.

 

Devo purtroppo constatare, insieme a tutti i cittadini, che la testardaggine dell’Amministrazione ha di fatto portato un solo risultato: tanto sconforto ed un grande senso di desolazione ma soprattutto la mancata riapertura dell’intero impianto sportivo.

 

A questo punto nel vicolo cieco in cui ci ha condotto l’azione, o meglio, l’inazione della giunta Menicacci, dobbiamo mettere da parte le tante chiacchiere fine a se stesse, i tanti manifesti altisonanti che il Sindaco Menicacci pensò bene di mettere in campo quando sbandierò a tutta la cittadinanza l’avvenuta presa di possesso dell’intero impianto sportivo comunale e la sua celere riapertura. Ormai non credo sia più tollerabile addossare responsabilità a chi in questi anni ha sempre lavorato per cercare soluzioni condivise e grandi collaborazioni, quasi sempre negate, da parte dell’attuale maggioranza.

 

Ribadisco da più di un anno che per giungere ad una soluzione positiva di questo interminabile problema dobbiamo assolutamente cercare insieme soluzioni condivise per non far andare alla malora sia la piscina comunale che l’intero impianto sportivo. Dobbiamo, anche attraverso il Consiglio Comunale, mettere in piedi una strategia, una mediazione, una sintesi per tentare di dare al più presto funzionalità all’intero impianto sportivo e magari azzerare tutti i vari ricorsi che di fatto comportano solo lungaggini giudiziarie e amministrative e che sicuramente non portano alcun risultato utile alla cittadinanza sorianese.

 

A questo fine, ho nuovamente convocato la Commissione consiliare per mercoledì 21 gennaio 2015.

 

Vorrei ricordare a tutta la cittadinanza che le passate due Commissioni consiliari affari generali, quella di aprile e quella del maggio 2014, non hanno avuto un ampio respiro solo perché sovrastate da affermazioni e rassicurazioni del sindaco Menicacci e della sua maggioranza, che illudevano tutti sui tempi record della procedura, che avrebbe, a loro dire, comportato la messa in funzione della piscina prima dell’estate 2014!

 

Oggi, la storia così come ce l’hanno raccontata, credo sia proprio finita, e credo anche che il fallimento dell’operazione intrapresa sia sotto gli occhi di tutti e sia da addebitare per intero alla Giunta Menicacci.

 

Mi auguro, ed è un augurio che rivolgo in particolar modo all’Amministrazione Menicacci, che nel 2015 tenga più conto e faccia tesoro delle proposte e dei suggerimenti dei consiglieri di opposizione così da rimettere in funzione il prima possibile l’impianto sportivo comunale e stoppare questa rilevanti somme di denaro pubblico che vengono impiegate per queste controversie giudiziarie, somme che al momento l’Amministrazione non può non stornare su bisogni ed emergenze diverse. Credo che questo sia l’augurio che si rivolgono anche i sorianesi”.

 

Devid Centofanti (foto)
Consigliere comunale

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email