SAN LORENZO NUOVO – San Lorenzo Nuovo, 5 gennaio 2016. Lunedì 4 gennaio 2016 nel corso di un incontro pubblico il Presidente del locale Gruppo di Protezione Civile, Antonio Bisti, ha tracciato il resoconto delle attività operative condotte nel 2015; un anno, quello appena concluso, che ha visto ancora una volta gli oltre 20 volontari del Gruppo in azione su più fronti.

 

Nel corso del 2015 sono stati infatti garantiti 10 servizi per condizioni meteo avverse, 2 in ausilio alle Forze dell’Ordine, 23 in ausilio alla Polizia locale, 5 servizi di trasporto con ambulanza; il servizio di vigilanza antincendi dal 01.06.2015 al 15.09.2015 (tutti i giorni in orario 14.00-20.00) a cui hanno fatto seguito 4 interventi su incendi boschivi.

 

Una parte dei volontari inoltre ricopre la qualifica di “ausiliario di vigilanza” ed in tale veste il Gruppo ha garantito 10 servizi di controllo e regolamentazione del traffico per funerali, 2 servizi di ausilio alle Forze dell’Ordine e 30 di ausilio alla polizia locale per processioni, manifestazioni varie e Sagra degli Gnocchi.

 

“Il lavoro svolto da questi ragazzi” dice il Sindaco di San Lorenzo Nuovo, Massimo Bambini “è un lavoro encomiabile e di estrema importanza perché è finalizzato a tutelare l’ambiente ed a contrastare gli effetti drammatici delle calamità, dai terremoti, alle alluvioni, dalle forti nevicate agli incendi boschivi, traendo in salvo vite umane e supportando le persone ed i nuclei familiari in difficoltà. Inoltre quale ausiliari di vigilanza forniscono al Comune un supporto fondamentale, senza il quale tante attività istituzionali non potrebbero esser condotte; infine bisogna ricordare il trasporto con ambulanza che rappresenta un servizio essenziale per le persone bisognose. A nome di tutta l’Amministrazione e più in generale della popolazione esprimo quindi il mio sentito ringraziamento al Presidente Antonio Bisti ed a tutti i volontari della ProCiv per il loro incondizionato impegno a favore della collettività e con l’occasione lancio un appello ai miei compaesani affinché si avvicinino al Gruppo per condividerne valori ed esperienze ed eventualmente entrarne a far parte in pianta attiva”.

Commenta con il tuo account Facebook