Una consultazione pubblica, autorizzata dal Governo italiano, propone la costruzione di depositi di stoccaggio di scorie nucleari e rifiuti radiattivi in 67 aree del Paese.

La Carta Nazionale delle Aree Potenzialmente Idonee propone il progetto preliminare e la relativa documentazione che possono essere consultati sul sito www.depositonazionale.it.

Nei sessanta giorni successivi alla pubblicazione (ex art. 27, comma 3 del D.lgs. n. 31/2010), le Regioni, gli Enti locali, nonché i soggetti portatori di interessi qualificati, possono formulare osservazioni e proposte tecniche in forma scritta e non anonima secondo le modalità indicate sul sito depositonazionale.it.

Tutte le descritte attività sono svolte in conformità alle norme del Decreto legislativo 15 febbraio 2010, n. 31.

I paesi della provincia di Viterbo interessati sono: Ischia di Castro, Montalto di Castro, Canino, Tuscania, Tarquinia, Vignanello, Gallese e Corchiano.

A Viterbo 7 depositi di rifiuti radioattivi