VITERBO – “La riapertura del teatro dell’Unione è una bella notizia, peccato che Zingaretti abbia rovinato la festa dimenticando di citare quanto fatto dalle amministrazioni precedenti per restituire a Viterbo il suo storico teatro. Una vera e propria scorrettezza istituzionale.

I primi finanziamenti risalgono, infatti, alla giunta regionale guidata da Polverini, quando al Comune il sindaco era Giulio Marini il quale si impegnò affinché la Regione Lazio garantisse un sostegno al nostro teatro. Zingaretti e Michelini, a quanto pare parecchio smemorati, hanno gongolato solo per la conclusione del terzo stralcio, tappa finale di un percorso iniziato nel 2012 che ha visto altre due fasi di intervento senza le quali difficilmente si sarebbe arrivati al traguardo. Eppure non una parola per riconoscere il contributo anche di chi li ha preceduti contribuendo alla rinascita di un bene comune. Un fair play che Zingaretti non conosce e, in fondo, non ci stupisce”. E’ quanto dichiara il consigliere regionale del Lazio, Daniele Sabatini.